Home » Salita » APA: PRIMI CONFRONTI CON ACI SPORT
associazione piloti auto apa

APA: PRIMI CONFRONTI CON ACI SPORT

La neonata associazione piloti, accoglie con soddisfazione alcune recenti misure federali e l’inizio di un sano confronto fra le parti.

Associazione Piloti Auto è nata lo scorso 11 Gennaio, in forma di Associazione Culturale senza fini di lucro: la carica di Presidente è ricoperta dal Sig. Emanuele Aralla, vice Presidente è il Sig. Orlando Barone, Segretario è il Sig. Antonio Lavieri mentre il Tesoriere è il Sig. Matteo Aralla.

Del Direttivo, fanno parte anche 13 Consiglieri. Attualmente tale movimento conta circa 300 associati di vetture storiche e moderne, che competono principalmente in Salita e Slalom, ma anche nei Rallies ed in Circuito.

Scopo di APA è tutelare gli interessi ed i diritti economici e morali dei piloti automobilistici Italiani, dialogando e collaborando fattivamente con Acisport, interessandosi principalmente dei problemi sportivi, assicurativi e mutualistici dei piloti, nonché dei problemi legati alla sicurezza dei percorsi di gara. Il tutto senza contrapporsi alla Federazione, bensì collaborando con le varie Commissioni e quando possibile con la Giunta stessa, facendosi portavoce delle istanze degli iscritti.

Il primo confronto con Aci Sport ha avuto luogo durante la premiazione tenutasi presso l’Autodromo di Monza, l’8 Febbraio scorso.

In questa occasione, APA ha fatto presente ai Presidenti ed ai vari componenti delle commissioni Velocità in salita delle vetture storiche e moderne, nonché ad alcuni componenti della Giunta, la preoccupazione per alcune decisioni che erano state anticipate da AciSport e che avrebbero avuto effetto sin dalle prime gare della stagione 2020.

Le perplessità si riferivano alle seguenti disposizioni:

  • estromissione delle monoposto storiche dalla velocità in salita con decorrenza dalla prima gara 2020 (Delibera della Giunta Sportiva del 23 Dicembre 2019).
  • Inserimento di tamponi con altezza di 40 mm ai quattro lati delle vetture E2SC, E2SS e CN, al fine di aumentare l’altezza da terra ed influendo così sull’effetto suolo, capace di aumentare in maniera considerevole la velocità di percorrenza in curva.

Dopo i colloqui di Monza, svolti in un clima di fattiva collaborazione, entrambe le decisioni sono state revocate per la corrente stagione ed Aci Sport ha emesso un comunicato, nel quale specifica come intenda procedere per migliorare la sicurezza dei percorsi di gara e per limitare le prestazioni delle vetture che competono in salita, con attenzione estesa anche agli ufficiali di gara.

La prima di queste iniziative è la creazione di un fondo destinato a supportare gli organizzatori delle salite negli allestimenti dei tracciati, mentre la seconda e’ la creazione di un team tecnico che opererà in sinergia con la FIA, atto a studiare gli interventi più adatti a limitare le prestazioni delle vetture con particolare riferimento alla velocità di percorrenza delle curve che, negli ultimi anni, ha avuto un incremento esponenziale.

Siamo felici che APA abbia iniziato la sua attività aprendo un canale di comunicazione molto importante con Aci Sport e che il primo risultato sia stata la revisione di queste due decisioni. Sono già in cantiere altri obiettivi importanti per i piloti, da discutere con Aci Sport: le formalità per il rinnovo dei Passaporti tecnici, i serbatoi di sicurezza per le vetture Prod E e Prod S ed i controlli antidoping in gara.

Il primo passo per aggregare i piloti che corrono nelle varie discipline dell’automobilismo è stato fatto: quanto resta da fare è ancora molto, pertanto APA lavora con entusiasmo e determinazione, così da aumentare la base dei propri iscritti e contribuire a migliorare il mondo dello sport motore.

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Christian Merli in gara a Spalato

Christian Merli scende nuovamente in Croazia, a Spalato dove domenica si corre la 23ª edizione ...