CIR

ART MOTORSPORT 2.0 PROTAGONISTA ALLA PRIMA “TRICOLORE” RALLY DEL CIOCCO

THOMAS PAPERINI IN GRANDE FORMA NELLA TOP TEN ASSOLUTA E  CONQUISTATO “L’ARGENTO” TRA LE SCUDERIE NELLA COPPA DI ZONA


La scuderia di Cerreto Guidi, ha esordito nel Campionato Italiano con la bella performance del pilota di Pistoia, settimo assoluto e primo tra i piloti Under 25 al volante della Skoda Fabia R5 Evo.

Notevoli le prestazioni degli altri portacolori della scuderia, con cinque podii conquistati.

Il grande fermento in casa ART Motorsport 2.0, per l’avvio tricolore del 44° Rally del Ciocco e Valle del Serchio, nel fine settimana appena passato, ha prodotto le prime, grandi soddisfazioni.  In gara con ben 10 portacolori, 6 equipaggi completi e 4 copiloti, la scuderia ha colto il primo risultato da “top ten” tricolore, grazie a Thomas Paperini, settimo assoluto quindi nella classifica “Asfalto” (CIRA) e soprattutto primo tra gli “under 25”.

Con al fianco la esperta copilota ligure Monica Cicognini, in luogo di Simone Fruini, costretto a disertare in quanto convalescente dal Covid-19, al volante della Skoda Fabia R5 EVO di MM Motorsport, il pilota di Pistoia ha disputato un rally da grandi firme, sempre nei quartieri alti della classifica in un plateau di iscritti di elevato livello, il che avvalora ancora di più la prestazione. Lo scorso anno giunse terzo nella gara “nazionale”, quest’anno Paperini ha alzato decisamente l’asticella decidendo di confrontarsi con il top dei rallies italiani e l’esordio è stato decisamente importante


Sono estremamente felice, gara perfetta – commenta Paperini –  forse l’ultimo giro non abbiamo scelto bene le gomme, ma nel complesso tutto ha girato al meglio. Un grazie alla mia copilota, non era facile trovare subito feeling tra noi, le strade erano davvero difficili, l’errore era dietro ogni angolo . . . grazie alla squadra che ci ha messo a disposizione un gran mezzo, pneumatici Pirelli decisamente performanti. Tutto ha girato davvero al meglio, il ritmo è sempre stato alto, non si doveva mollare un attimo il ritmo e la concentrazione. Voglio dedicare questa soddisfazione al mio copilota Simone Fruini, assente forzato, ma presente con noi con il cuore. Grazie a tutti!”

La notizia principale che gratifica il grande lavoro del sodalizio insieme ai suoi iscritti è l’aver chiuso al secondo posto tra le scuderie nella gara della Coppa di VI zona, risultato per nulla scontato vista la concorrenza che c’era in campo.

Gara pressochè perfetta per tre quarti del suo svolgimento partita in quinta posizione nella generale, per Federico Rossi-Christian Panzani (Renault Clio R3C) sino a che la pioggia finale non ne ha scombinato i piani, pur se meritano applausi a scena aperta per aver chiuso in ottava posizione assoluta e secondi di classe R3C.

Prestazione di spessore per Lorenzo Bonuccelli-Mirko Luisotti (Renault Clio RS N3), per tutta la gara senza idroguida, cosa che non gli ha impedito di chiudere sopra il podio di classe, terzi, con ampio merito.

Michael Lombardi – Simone Carli (Peugeot 205 rally), sono andati a segno in ampia sicurezza vincendo con ampio divario sul secondo la classe A5


Tanti dei riflettori erano puntati su Lorenzo Nesti – Umberto Butelli al debutto con la nuova Ford Fiesta rally4. Purtroppo la dea bendata non ha dato loro sostegno, essendosi fermati per un problema di natura elettrica durante la seconda prova speciale.

Dario e Donato Iozzia (Fiat Seicento Sporting A0) si sono fermati nel finale di gara per incidente quando erano terzi della loro classe

Ronny Celli copilota di Mauro Lenci, driver d’eccezione (Skoda Fabia R5) nel CIR, ha chiuso la gara in 36^ posizione assoluta, mentre il Rally del Ciocco è da dimenticare per David Demari al fianco di Andrea Simonetti, in una gara condizionata da difficoltà di assetto alla loro Renault Clio R3C, culminata con il ritiro ad una prova dal termine.

Gianluca Martinelli ha letto al meglio le note a Michele Marchi su una Renault Clio RS ed il risultato si è visto con il terzo gradino del podio firmato in classe N3

Martina Fresolone partita con Luca Del Testa sulla Fiat 600 kit ha colto un gratificante secondo posto di classe A0.

Non hanno invece preso il via Andrea Petta, con alle note Michelangelo Mancini (Peugeot 208 R2), per problemi personali del pilota che sarebbe stato alla sua seconda gara dopo l’esordio al “Carnevale”.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker