CRONOSCALATE

Assegnati ad Arce i titoli nazionali della Coppa Italia ACI Karting 2021

I campioni: in KZ2 Mirko Mizzoni, KZN Junior Roberto Taglienti, KZN Under Antonio Piccioni, KZN Over Emanuele Villani, 60 Mini Edoardo Mario Sulpizio, MINI Gr.3 Paolo Tizzano, X30 Junior Riccardo Paniccià, X30 Senior Riccardo Cinti.


Sul Circuito Valle del Liri ad Arce si è conclusa con un gran bel successo la Coppa Italia ACI Karting che ha laureato i campioni 2021 in tutte le categorie nazionali, dalle più piccole della 60 Mini e MINI Gr.3, alle più performanti categorie con il cambio KZ2, KZN Junior, KZN Under e KZN Over, oltre alle due categorie monomarcia X30 Junior e X30 Senior. Al successo dell’evento di Arce ha contribuito la grande competitività dei piloti e la partecipazione numerosa in tutte le categorie, con oltre 170 piloti autori di una serie di combattutissime finali e gran duelli fin sul traguardo per l’aggiudicazione dei titoli nazionali di categoria.

I campioni della Coppa Italia 2021.
Le finali non hanno mancato di riservare sorprese a ritmo continuo, ma alla fine a guadagnare i titoli nazionali della Coppa Italia 2021 sono stati Mirko Mizzoni (DAM/Italcorse-TM Racing-MG) nella più potente KZ2, quindi Roberto Taglienti (TK Driver Academy/TK-TM Racing-LeCont) nella KZN Junior, Antonio Piccioni (TK Driver Academy/TK-TM Racing-LeCont) nella KZN Under, Emanuele Villani (TK Driver Academy/TK-TM Racing-LeCont) nella KZN Over, Edoardo Mario Sulpizio (TK Driver Academy/TK-TM Racing-MG) nella 60 Mini, Paolo Tizzano (Evokart/Evokart-Iame-MG) nella MINI Gr.3, Riccardo Paniccià (Paniccià/Tony Kart-Iame-Levanto) nella X30 Junior nella finale vinta dall’austriaco Nando Weixelbaumer (Team Driver Racing Kart/KR-Iame-Levanto) trasparente ai fini del titolo in quanto con licenza straniera, Riccardo Cinti (Virus Racing/Tony Kart-Iame-Levanto) nella X30 Senior.

Mirko Mizzoni vince il titolo in KZ2, Alex Maragliano nella KZ2 Under 20.
Nelle finali, una delle battaglie più “infuocate” con risvolti sorprendenti è stata la più potente KZ2. In partenza dalla prima fila il poleman Alex Maragliano (Renda Motorsport/BirelART-TM Racing) è stato subito attaccato da Giuseppe Fusco (Fusco/Lenzokart-TM Racing) alla prima curva, con il risultato di un contatto fra i due che ha fatto perdere posizioni a entrambi. Ad approfittare subito della situazione è stato Mirko Mizzoni (DAM/Italcorse-TM Racing) che si è lanciato in testa alla gara per controllare poi gli inseguitori fino ad aggiudicarsi la finale. Dopo una furiosa rimonta, Alex Maragliano e Giuseppe Fusco hanno concluso in seconda e terza posizione, mentre Roberto Manduchi (Witheone Racing/GP Racing-TM Racing) e Fabiano Loprete (Loprete/TB Kart-TM Racing) si sono piazzati in quarta e quinta posizione. La vittoria fra gli Under 20 è andata a Alex Maragliano.

A Roberto Taglienti la finale della KZN Junior.
Nella KZN Junior Roberto Taglienti (TK Driver Academy/TK-TM Racing) è riuscito ad avere la meglio su Samuele Marchetti (Marchetti/Maranello-TM Racing) dopo che quest’ultimo si era imposto in Prefinale. Nei primi giri della finale Marchetti era riuscito a portarsi in testa, fino a quando Taglienti non ha preso il sopravvento fino a concludere con la vittoria. Alle spalle di Roberto Taglienti e Samuele Marchetti ha guadagnato il terzo posto sul podio Dennis Menegatti Castaldini (Menegatti/Tony Kart-TM Racing) inseguito da Niko Petrino (Petrino/Maranello-TM Racing) e Ferdinando D’Auria (Karting Club Scafati/BirelART-TM Racing).


Antonio Piccioni “re” della KZN Under.
Nella KZN Under è proseguito il dominio di Antonio Piccioni (TK Driver Academy/TK-TM Racing) al suo secondo titolo nella Coppa Italia. Piccioni, dopo essersi assicurato la pole position in prova e la vittoria in Prefinale, ha ottenuto il successo anche in Finale davanti a Simone Ragno (Ragno/Tony Kart-TM Racing), al quale ha lasciato il predominio solamente per i primi due giri. Ottimo il terzo posto di Andrea Calvanese (DAM/Italcorse-TM Racing), risalito dal fondo dello schieramento per un ritiro accusato in Prefinale. Quarto posto per Renzo Pecutari (A.M. Motorsport/BirelART-TM Racing) davanti a Alessandro Cinti (Cinti/DR-TM Racing).

Emanuele Villani al successo nella KZN Over.
A regalare al Team TK Driver Academy il terzo titolo nelle finali della KZN ci ha pensato Emanuele Villani (TK Driver Academy/TK-TM Racing), vincitore della KZN Over dove è risultato dominatore fin dalle prove e nella Prefinale. In Finale Villani non ha avuto problemi ad imporsi davanti a Emiliano Pretrossi (Petrossi/CRG-TM Racing) e a Angelo De Santis (De Santis/Maranello-TM Racing) regolando di misura Sebastiano De Matteo (De Matteo/BirelART-TM Racing) risalito bene dalla settima posizione della Prefinale.

Nella 60 Mini prevale Edoardo Mario Sulpizio.
Gara combattuta per la più piccola delle categorie in pista, la 60 Mini, dove Edoardo Mario Sulpizio (TK Driver Academy/TK-TM Racing) è riuscito a imporsi in una finale ricca di colpi di scena. Sulpizio ha comunque dominato l’evento di Arce, rivelando una notevole crescita competitiva. Con un distacco consistente si sono classificati al secondo e terzo posto il suo compagno di squadra Christian Carratelli e Giuseppe Piccolo (Team Driver Racing Kart/KR-TM Racing). Fra i migliori anche Antonio Parlapiano (Parlapiano/Parolin-TM Racing) che ha concluso in volata al quarto posto e Tommaso Cristoforo (Revolution Motorsport/Energy Corse-TM Racing).

Paolo Tizzano è il campione della MINI Gr.3.
Nella MINI Gr.3 è stato Paolo Tizzano (Evokart/Evokart-Iame) a confermarsi vincente anche in Finale dopo il successo ottenuto in Prefinale, portando a termine una gara sempre in testa fin sul traguardo. Il suo rivale più accreditato è stato fino all’ultimo l’olandese Dean Hoogendoorn (Kidix/Alonso Kart-Iame), che si era già messo in evidenza con il miglior tempo in prova, ma in Finale si è dovuto accontentare del secondo posto. Per la terza posizione del podio ha avuto la meglio Fabio Reale (Reale/Intrepid-TM Racing) che in volata ha preceduto Davide Mizzoni (Italcorse-TM Racing), quinto si è piazzato Cristian Blandino (Amico/FA Kart-Lke).

Nella X30 Junior l’austriaco Nando Weixelbaumer vince la finale, Riccardo Paniccià il titolo.
Finale alquanto combattuta quella della X30 Junior. Nelle ultime battute è stato l’austriaco Nando Weixelbaumer (Team Driver Racing Kart/KR-Iame) a portarsi al comando e concludere con la vittoria davanti a Giulio Olivieri (Olivieri/Righetti Ridolfi-Iame) dopo una serie incredibile di sorpassi. Proprio un sorpasso nel corso dell’ultimo giro ha detto male ad Olivieri, in quanto gli è costato la seconda posizione ottenuta sul traguardo per una penalizzazione di 5 secondi per sorpasso compiuto in regime di bandiere gialle. Olivieri è stato retrocesso al sesto posto, e in seconda posizione è subentrato Riccardo Paniccià (Paniccià/Tony Kart-Iame) che conquista anche il titolo della Coppa Italia in quanto Nando Weixelbaumer, con licenza straniera, è trasparente ai fini del titolo. La terza posizione va all’altro pilota del Team Driver, Riccardo Leone Cirelli. Quarto si piazza Giuseppe Capuano (Capuano/Tony Kart-Iame), quinto Armando Filogamo (Renda Motorsport/Tony Kart-Iame).


Nella X30 Senior esulta Riccardo Cinti.
Ad esultare nella X30 Senior è Riccardo Cinti (Virus Racing/Tony Kart-Iame), che dopo il sesto posto in prova e la vittoria in Prefinale, si conferma ottimo interprete della categoria andando a vincere con autorità anche la Finale che gli regala il titolo della Coppa Italia. Grandi protagonisti della X30 Senior sono stati anche Federico Albanese (Revolution Motorsport/Tony Kart-Iame), sempre fra i migliori e secondo in Finale, e Vittorio Maria Russo (Team Driver Racing Kart/KR-Iame) ottimo terzo nonostante un problema tecnico. Quarto in scia si piazza Andrea Carraro (Carraro/Tony Kart-Iame), quinto Mattia Chiurato (A.M. Motorsport/BirelART-Iame).

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker