Home » Salita » Salita Autostoriche » Assemblea dei soci Pro-Spino Team: il rinnovo del direttivo e uno sguardo al futuro

Assemblea dei soci Pro-Spino Team: il rinnovo del direttivo e uno sguardo al futuro

La 10ª cronoscalata storica dello Spino e 47ª complessiva della Pieve Santo Stefano-Passo dello Spino è stata inserita in calendario per venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 giugno prossimi.

Anticipazione di una settimana, quindi, rispetto alle date del 2017 e del 2018, con il vantaggio – senza dubbio importante – di non avere concomitanze di alcun genere, vedi gare di Campionato e di Trofeo Italiano Velocità Montagna. L’appuntamento di Pieve vede confermate le proprie validità di prova del Campionato Italiano di Velocità in Salita Auto Storiche (sarà la quarta tappa sulle dieci in programma) con apertura alle moderne e del Trofeo Toscano di Velocità in Montagna, sempre sui 6 chilometri di tracciato della provinciale 208 che dalla immediata periferia del paese arrivano fin quasi a Montalone.

Intanto, per la Pro-Spino Team l’anno nuovo è iniziato con l’assemblea degli associati, tenutasi sabato 19 gennaio nella sede della Disperata Gang e alla quale hanno preso parte diversi soci votanti: confermato il direttivo uscente con l’ingresso di un paio di giovani e ripercorsi – con l’ausilio di slide – i 17 anni di attività dalla ripartenza della gara dello Spino nel maggio del 2002, nel corso dei quali è tornata far parte del Civm e poi del Civsa, con la doppia titolarità assegnata nel 2008 che ha visto lo sdoppiamento della cronoscalata in due distinti fine settimana. Ricordiamo che la corsa era ripartita grazie alla Scuderia Etruria e alla Pro Loco di Pieve, mentre risale al 2006 la costituzione ufficiale della Pro-Spino Team, che fino al 2010 ha organizzato la manifestazione assieme alla Scuderia Etruria e dal 2011 è la sola realtà a occuparsene. Dal 2016, poi, sono tornate a correre anche le moto ed è ufficiale anche la data dell’edizione 2019: domenica 22 settembre, con validità sempre per il Campionato Italiano e in più l’ipoteca per l’Europeo 2020.

Tornando alle auto, la Pro-Spino Team sta lavorando per riportare la sfida fra le vetture moderne sulle serpentine del suo ammirato percorso: nel corso della tradizionale conviviale di novembre, era presente il neo-assessore provinciale Angiolino Piomboni, il quale ha promesso l’interessamento dell’ente per la riasfaltatura dei tratti di strada più sconnessi. Un intervento che va soprattutto a beneficio della viabilità in una direttrice turistica, trattandosi del collegamento più diretto con il santuario della Verna.

Inoltre, lo stand rappresentativo dell’attività della Pro-Spino Team era presente anche alla recente edizione (12 e 13 gennaio) della mostra scambio Arezzo Classic, all’interno di Arezzo Fiere e Congressi e presto uscirà il secondo volume sulla storia e tutti i risultati dello Spino, scritto dall’architetto Enzo Roncolini di Arezzo. Il volume è dedicato alla storia “attuale” della competizione, da quando è stata ripresa nel 2002, anno del dimezzamento del percorso e della sua copertura in due manche.    

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

SCUDERIA ASPAS IN FORZE ALLA GIBILMANNA

Il prossimo round delle Cronoscalate siciliane, la Cronoscalata del Santuario, vedrà la presenza di ben ...