Home » Salita » ATENEO ALL’ASSALTO DI GUBBIO CON MAGLIONA E GIULIANI

ATENEO ALL’ASSALTO DI GUBBIO CON MAGLIONA E GIULIANI

Torna il CIVM e dal 24 al 26 agosto al 47° Trofeo Luigi Fagioli la scuderia siciliana sarà di nuovo impegnata alla conquista dei Tricolori di gruppo CN ed E1 Italia con il sardo Omar Magliona (Osella PA21 Evo Honda) e il bolognese Fulvio Giuliani (Lancia Delta Evo)

PALERMO, 23 agosto 2012. Saranno Omar Magliona e Fulvio Giuliani a difendere i colori della Scuderia Ateneo il prossimo fine settimana a Gubbio. Nel weekend del 26 agosto in Umbria si disputa il 47° Trofeo Luigi Fagioli, nona prova del CIVM e cronoscalata internazionale valida anche per il Challenge Europeo e la Coppa FIA. I due campioni italiani in carica portacolori del team siciliano sono impegnati nelle rispettive lotte per la conferma del titolo: il sassarese nel gruppo dei prototipi CN, il bolognese di Vado in quello delle vetture Turismo super-evolute del gruppo E1 Italia.

A Gubbio Maglionaritroverà l’abitacolo dell’Osella PA21 Evo Honda da 2000cc gommata Marangoni e naturalmente i rivali di sempre per il Tricolore 2012. Il driver sardo occupa al momento la seconda posizione nella classifica generale di gruppo CN, mentre è al comando di quella di classe 2000. La trasferta umbra rappresenta un crocevia fondamentale della stagione poiché inaugura il rush finale del campionato.

Entriamo nella fase calda dichiara Omar alla vigilia –: dobbiamo concentrarci al massimo e tornare a far punti pesanti. È una gara che mi piace e l’organizzazione è sempre ottima, oltre che il luogo bellissimo. Gubbio è la Montecarlo delle salite e ci presenteremo come merita: al meglio. Abbiamo apportato alcune modifiche per migliorare l’aerodinamica della nostra Osella in vista di due salite che domenica si annunciano combattutissime. Con Ateneo non ci tiriamo di certo indietro, sperando che anche un pizzico di fortuna torni a darci una mano in questo agguerrito finale di stagione.”

Agguerritissimo anche il gruppo E1, dove il bolognese Giuliani è a ridosso della testa della classifica e a Gubbio cercherà di sfruttare al meglio la sempre ammirata Lancia Delta Evo che cura in proprio attraverso la Fluido Corse. Anche al Trofeo Fagioli portare a casa punti pesantissimi rispetto alla concorrenza sarà un compito tutt’altro che facile per il veloce pilota e preparatore di Vado, viste che le scorrevoli caratteristiche del tracciato umbro potrebbero agevolare un po’ altre tipologie di vetture iscritte nella categoria.

In questa lunga pausa estiva abbiamo comunque lavorato per migliorare commenta Fulvio –, un lavoro basato sulla messa a punto per la parte finale di campionato, in particolare sulla meccanica. A Gubbio arriviamo un po’ con l’incognita perché non partiamo certo favoriti, però ce la giocheremo come sempre. La mia Delta funziona bene e cercheremo di lavorare molto sul setup fin nelle prove di sabato.”

Il tecnico tracciato del Trofeo Luigi Fagioli misura 4,15 chilometri e presenta un dislivello tra partenza e arrivo di 270 metri, per una pendenza media del 6,5%. Il programma del nono round del Campionato Italiano Velocità Montagna prevede nella giornata di venerdì 24 agosto le verifiche sportive e tecniche, sabato 25 due manche di prove ufficiali a partire dalle 10 e domenica 26 agosto il via di gara-1 sempre alle 10, con gara-2 a seguire.

LUfficioStampa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

TONINO ESPOSITO: GRAZIE A CHI CI HA VOTATO

Il patron dell’AutoSport Sorrento tributa team ed organizzatori che hanno premiato la sua quotata lista ...