Home » Salita » ATENEO PROTAGONISTA IN “QUALIFICA” AL REVENTINO

ATENEO PROTAGONISTA IN “QUALIFICA” AL REVENTINO

Sotto le insegne della scuderia siciliana il sassarese Omar Magliona (Osella PA21 Evo) e il bolognese Fulvio Giuliani (Lancia Delta Evo) subito efficaci nelle prove odierne della 14° cronoscalata calabrese, decimo round del CIVM in programma domani con start alle 10. Ottimi riscontri anche per il rientrante Totò Riolo, impegnato nel testare la nuova BMW M3 GTR E46

LAMEZIATERME(CZ), 8 settembre 2012. Si sono messi subito in grande evidenza i piloti della Scuderia Ateneo Omar Magliona, Fulvio Giuliani e Totò Riolo oggi nelle prove ufficiali della 14° Cronoscalata del Reventino, decima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna 2012 che si disputa domani (9 settembre) a Lamezia Terme.

 

Nel gruppo dei prototipi CN, ma anche vicinissimo ai riscontri top della classifica assoluta, il sassarese OmarMagliona nelle due salite odierne di “qualifica” ha subito trovato le giuste misure per sfruttare al meglio in gara lasuaOsellaPA21EvoHondada2000ccgommataMarangoni e curata dal Team Faggioli. Il portacolori Ateneo, bi-campione italiano in carica della categoria e già sei volte vincitore quest’anno in CIVM, ha svolto un attento lavoro soprattutto sul “balance” della splendida sport-prototipo di casa Osella e ora non gli resta che ottimizzare gli ultimi accorgimenti sul setup. Il veloce driver sardo affronta la cronoscalata calabrese da primo in classifica di gruppo CN, anche se il vantaggio di appena mezzo punto sugli avversari più agguerriti non gli permette certamente di poter “amministrare”.

Va bene cosìdichiaraOmarnelpost-prove, perché la concentrazione nell’automobilismo deve sempre restare al top e perché non ci tiriamo mai indietro quando c’è da dare il massimo e magari attaccare. In questo weekend finora è tutto sotto controllo e sono soddisfatto. Anche se poi l’importante è domani. Oggi in prova, come sempre, non ho aggredito più di tanto, anche perché ho trovato un tratto di tracciato un po’ scivoloso nella prima salita. Con la squadra abbiamo lavorato per la massima efficienza in gara e ora la vettura è ben bilanciata, soffriamo soltanto un filo di sottosterzo. Per questo stiamo mettendo a posto gli ultimi dettagli affinché sia tutto perfetto per domani, quando in gara faremo di nuovo i conti contro il cronometro. Quelli veri.”

Due gli alfieri della scuderia siciliana guidata da Agatino Pedicone sono invece impegnati nel sempre più combattuto gruppo E1 Italia, quello delle vetture Turismo super-evolute e GT di scaduta omologazione. Il capoclassifica (in coabitazione) Fulvio Giuliani ha cercato di affinare le performance della Lancia Delta Evo gommata Pirelli che il pilota di Vado, anche lui campione italiano in carica, cura in proprio attraverso la Fluido Corse. Proficuo il lavoro svolto dalla squadra e dal veloce bolognese, ora pronto per dare battaglia nelle due salite di gara in programma domani, in una categoria dove l’equilibrio tra i contendenti regna sovrano.

Per Totò Riolo, all’esordio quest’anno in CIVM, caratterizzato proprio dal gradito ritorno in Ateneo, è stata invece una giornata utile soprattutto per “testare” la debuttante BMW M3 GTR E46 che il campione di Cerda sta sviluppando per renderla competitiva tra le vetture di gruppo e di classe oltre 3000. Per Riolo tempi esclusivamente indicativi, dunque, ma che gli hanno comunque consentito di posizionarsi subito a ridosso dei velocissimi duellanti per il Tricolore.

Il tracciato in provincia di Catanzaro misura 6 chilometri e presenta un dislivello tra partenza e arrivo di 351 metri, per una pendenza media del 5,48%. Domani il via di gara-1 alle 9.30, con gara-2 a seguire.

LUfficioStampa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PEZZOLLA: MERLI E FAGGIOLI COME IRLANDO E DANTI

Molto preoccupato: questa figura carismatica delle corse in salita, ci ha rappresentato la sua estrema ...