PISTA

Audi vince il titolo del Campionato Italiano GT Endurance a Monza

Il trio Agostini-Ferrari-Drudi trionfa nel Tempio della Velocità in una gara incerta fino all’ultimo giro. Vittorie per Milan nella Clio Cup Europe e Cerqui nella Porsche Carrera Cup Italia


I titoli di ben tre serie si sono decisi nel fine settimana di gara all’Autodromo Nazionale Monza. I piloti del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance, della Clio Cup Europe e della Porsche Carrera Cup Italia si sono giocati la vittoria nei rispettivi campionati, regalando emozioni agli spettatori in Autodromo e seduti sul divano di casa che hanno seguito l’ACI Racing Weekend.

Il trio composto da Riccardo Agostini, Lorenzo Ferrari e Mattia Drudi regala ad Audi Sport Italia la vittoria del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance. Grande protagonista di giornata è Drudi, che compie una straordinaria rimonta su Lamborghini e Ferrari, diretti rivali per il titolo, recuperando dal quarto posto e chiudendo la corsa sul gradino più alto del podio. Dopo una partenza e una prima parte di endurance difficili, con l’Audi R8 LMS che non si era mai spinta oltre la terza posizione, Drudi si rende protagonista di una serie di giri da qualifica sul bagnato, superando prima la Ferrari 488 EVO di Daniel Zampieri e Stefano Gai (Scuderia Baldini 27) e approfittando poi del pit-stop dei leader della corsa Andrea Amici, Alberto Di Folco e Stuart Middleton (Imperiale Racing), che chiudono secondi. Terzo posto per la Ferrari #27 del duo Zampieri-Gai.

Tripletta per il team francese R-Ace GP sul podio di gara-1 della Formula Regional European Championship by Alpine. A vincere la gara, dopo aver ottenuto la pole position, è Hadrien David, seguito dai compagni di squadra Isack Hadjar e Zane Maloney, che hanno guadagnato quattro posizioni a testa. Questo risultato vale la vittoria nella graduatoria costruttori per la scuderia transalpina, che arrivava nel Tempio con un punto di svantaggio su Art Grand Prix. Hadjar vince invece gara-2 davanti a Paul Aron (Prema Powerteam) e a Hadrien.

Oliver Bearman (Van Amersfoort Racing) ha vinto tutte e tre le gare dell’Italian F4 Championship Powered by Abarth. Il pilota britannico, arrivato a Monza con il titolo già in tasca, ha messo dietro i suoi avversari in tutti gli appuntamenti nel Tempio della Velocità. In gara-1 Bearman ha dato vita a una lunga battaglia con il giovanissimo Lorenzo Patrese, figlio dell’ex pilota di Formula 1 Riccardo, che ha visto la sua gara rovinata nel finale da un contatto proprio con l’inglese. Dietro a Bearman hanno quindi finito Andrea Kimi Antonelli (Prema Powerteam) e Joshua Dürksen (Muecke Motorsport). Bearman trionfa anche sul bagnato in gara-2 il sabato pomeriggio, dopo una grande rimonta dalla settima piazza. Secondo termina l’altro figlio d’arte del campionato, Sebastian Montoya del Prema Powerteam. Terzo posto per Antonelli, che si conferma nella stessa posizione anche in gara-3, dietro a Bearman e al compagno di squadra russo Kiril Smal, salito sul secondo gradino del podio.


Sei piloti della Porsche Carrera Cup Italia si sono giocati il titolo assoluto nell’ultimo appuntamento stagionale. Le due gare disputate sull’asfalto brianzolo sono state condizionate dalla pioggia e hanno regalato grande spettacolo, con una lotta serrata fino all’ultima curva. Alla fine a spuntarla è stato Alberto Cerqui del team Q8 Hi Perform, già leader della classifica prima dell’appuntamento monzese, che ha ottenuto un terzo posto il sabato pomeriggio e la vittoria la domenica mattina. Non è bastato al secondo in classifica generale, Alessandro Giardelli (Dinamic Motorsport), il trionfo in gara-1 davanti a Gianmarco Quaresmini (Tsunami RT) e a Cerqui. Nel secondo round, Cerqui ha vinto su Marzio Moretti (Bonaldi Motorsport) e Benedetto Strignano (AB Racing).

Sono stati ben 47 i piloti della Clio Cup Europescesi in pista nelle due gare tra i cordoli del Tempio della Velocità, onorando a suon di battaglie l’ultimo appuntamento stagionale della serie. Nicolas Milan (Milan Competition) ha tagliato il traguardo per primo per la nona volta quest’anno, vincendo gara-1 il sabato pomeriggio grazie alla penalità inflitta al vincitore virtuale Felice Jelmini (PMA Motorsport), retrocesso in terza posizione. Sul secondo gradino del podio è salito invece David Pouget (GPA Racing). Jelmini si è preso la rivincita in gara-2, staccando il gruppo fin dalla partenza e chiudendo con tre secondi di vantaggio su Milan e con quattro su Filippo Berto (Oregon Team). Con questi risultati, Milan vince la classifica assoluta e quella del gruppo D, mentre Marc Guillot, anche lui del team Milan Competition, quelle dei gruppi A e C.

Il prossimo appuntamento sportivo nel Tempio della Velocità è quello con il FORUM8 ACI Rally Monza, la tappa finale e decisiva del campionato del mondo di rally, ospitata per la seconda volta all’Autodromo Nazionale Monza. Sébastien Ogier ed Elfyn Evans si giocheranno il titolo piloti, mentre Hyundai e Toyota quello costruttori. Ci avrà la meglio?

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker