Home » Slalom » AUTOSPORT SORRENTO: CIS E CHALLENGE SOTTOTONO NEL WEEK END

AUTOSPORT SORRENTO: CIS E CHALLENGE SOTTOTONO NEL WEEK END

Malgrado i migliori tempi di giornata, Pietro Giordano manca la vittoria nella prova di Sarno, mentre Emanuele Schillace non va oltre il quinto posto nella penultima dell’ItalSlalom a Bolca. Per entrambi si complicano così i giochi, in ottica titolo.

Non è stata una grande domenica italiana, di quelle che potevano fare rima col bellissimo sesto posto d’oltre confine centrato a Spa dal resto dell’AutoSport Sorrento. Il doppio palcoscenico del campionato italiano di Formula Challenge e di quello Slalom, non ha premiato i due piloti impegnati per la lotta a questi titoli tricolori, con i risultati sperati. Sul Circuito Internazionale di Napoli, ex quartier generale della factory sorrentina, il presidente della Tramonti Corse non è riuscito a fare cassa con la vittoria, malgrado nella terza manche abbia segnato il giro secco nonché la media dei tre passaggi, più rapidi in assoluto. Resta la soddisfazione, purtroppo non utile per la classifica, di aver mostrato il proprio superiore potenziale velocistico di giornata, ma le noie tecniche del secondo stint e un incertezza del pilota nel primo, hanno compromesso la possibilità di vincere e quindi di muovere la classifica in proiezione delle tre gare residue di Pavia, Airola e Castelletto di Branduzzo. Con tre secondi posti in altrettante gare fatte e nove punti di distacco, Pietro Giordano dovrà così cercare di vincere il più possibile e sperare in passi falsi del rivale capoclassifica. Una situazione complicata, per il campione italiano di categoria dei due anni precedenti: il veterano del Valico di Chiunzi, è comunque deciso a provarci.

A Bolca (VR) è stato di scena invece il penultimo atto dell’Ital Slalom, nel quale Emanuele Schillace era chiamato a puntare anche lui alla vittoria, per alimentare le speranze residue di un aggancio alla vetta nell’ultima gara di Serra Stretta, prevista per metà ottobre. Malgrado l’ardore mostrato nelle quattro salite totali, il pilota della Tm Racing non è riuscito a fare meglio del quinto posto assoluto, che gli complica non poco le dinamiche di classifica per la volata finale. Nella gara decisiva calabrese, il driver peloritano dovrebbe vincere sperando che il capolista Castiglione arrivi almeno sesto e che contestualmente Venanzio non arrivi anche lui nelle zona altissime della classifica: un triplo accadimento, oggettivamente difficile da pronosticare alla vigilia. Resta la stagione ampiamente positiva condotta fin qui dal giovanissimo Schillace, che alla sua prima annata completa con i più affermati ed esperti slalomisti italiani, ha mostrato doti velocistiche e ripetitività delle performance, incontestabilmente molto importanti.

Francesco Romeo
as AutoSport Sorrento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

NEBROSPORT D’ASSALTO AL 2° SLALOM DELL’ETNA

Sant’Angelo di Brolo, 18 ottobre 2018 – Ritorno in terra sicula per la scuderia Nebrosport, ...