Home » Pista » AUTOSPORT SORRENTO: DOPPIA COPPIA AL SUPER MASTER RACING

AUTOSPORT SORRENTO: DOPPIA COPPIA AL SUPER MASTER RACING

Un giovanissimo debuttante ed una lady costante e veloce accanto ad una coppia di veterani di lunghissimo pedigree. Questo il roster della factory campana per la prestigiosa kermesse sulla pista di casa.

IDA PETRILLOUn compendio perfetto fra esperienza, tanta. E giovinezza, di più. Un delta temporale di 61 anni intercorre fra Gennaro Di Somma, detto Giò, esordiente assoluto in gara su una macchina da corsa e il 76enne Luigi Alfano, i due antipodi all’anagrafe del programma in bianco rosso per il prossimo Super Master Racing,  di scena a Sarno nel primo week end di dicembre. Nell’eta in cui la maggior parte degli adolescenti prende il patentino per i 125, Giò ha ottenuto la licenza di conduttore, dopo una trentina di giri a traino dell’ispettore federale. La sua prima auto è stata la Radical Sr4 1340 partorita dalle officine di Sarno, con la quale nelle settimane scorse ha già effettuato varie batterie di prova sull’ex kartodromo Ayrton Senna. Una scelta non casuale, riferisce la famiglia, quella della macchina inglese gestita dalla factory campana: la Sr4 è una sport veloce e ben gestibile che somiglia ad un kart ed il team capitanato da 15208077_10209267548543036_2045650711_nTonino Esposito trasmette familiarità e fiducia, così da facilitare l’ingresso nel mondo delle gare per il sedicenne Di Somma, reduce da nove anni di karting a buon livello e figlio di ex rallysta. La formula della kermesse di domenica è ideale per un debuttante, che si misura a distanza con avversari esperti e veloci senza impattare subito però, con le problematiche della bagarre.  L’altra giovane del roster si intitola Ida Petrillo e su di lei in due anni si è già scritto tanto e tutto col superlativo assoluto positivo, capace com’è stata di sorprendere ad ogni uscita sia come passo che come picco di prestazioni. I molti anni trascorsi sui kart si vedono tutti nella malizia della sua guida, incisiva ed affatto inibita al cospetto dei colleghi uomini in pista. Più di qualcuno di loro si è già dovuto accontentare di vederla dal diffusore posteriore della sua Radical Sr-4 1340, con la quale sarà allo start sul Circuito Internazionale di Napoli.

15320521_10209267584983947_564490659_nLuigi Alfano, senatore assoluto con i suoi 76 calendari, tradisce invece la sua consueta Sr3-1300 per misurarsi anche lui sulla piccola e monella Sr4: scende di dimensioni ma sale di cubatura, perché domerà i circa 240 cv del 1585 cc della Evo/SL di casa. L’altro formidabile anzianotto da competizione è il buon Cataldo Esposito, ridefinito lo Sceriffo dall’umanità da corsa. L’over 60 di casa AutoSport non cambierà asset tecnico per l’evento di Sarno, restando fedele alla propria litro e sei Evo, anche lei della stirpe Sr4.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

New Rally Team Verona al via del Trofeo d’Italia Drifting ACI Sport 2020

Il New Rally Team Verona torna sulle piste di Drifting in occasione della prova unica ...