Home » Pista » F. CHALLENGE » AUTOSPORT SORRENTO: ESPOSITO RE DEL NAPOLI CHALLENGE

AUTOSPORT SORRENTO: ESPOSITO RE DEL NAPOLI CHALLENGE

Rapidissimo anche Anthony Ilardo con la SR4 Evo da litro e sei. Tanta grinta ma un po’ di sfortuna invece per Giuseppe Lo Sapio, in gara con la sua X1/9.

Un grande successo, eccellenti indicazioni tecniche ed una seconda potenziale vittoria, invece sfumata. Questo il positivo bottino del team biancorosso, nella seconda domenica di ottobre.

Un incomprensione sulla formula di gara, che non separava la classifica Sport e Formula da quella delle vetture Turismo, è costata una potenziale affermazione all’AutoSport Sorrento anche nella classifica relativa alla Velocità, oltre al bellissimo successo arrivato con Cataldo Esposito nella divisione Formula Challenge, primo appuntamento della serie tricolore stagionale. Nelle fasi conclusive dell’intensa giornata a Sarno, il team biancorosso pensava di aver già in cantiere il successo finale nella classifica Velocità e rallentava vistosamente il ritmo nella terza ed ultima manche, forte delle prestazioni espresse da Cataldo Esposito nelle sessioni precedenti. La formula dell’evento premiava invece la somma dei tempi di ogni stint e non il miglior riscontro assoluto. Eccetto questo equivoco, Esposito è apparso molto a suo agio con la SR4 settata alla perfezione dalla HC Racing e motorizzata con un evoluto cuore da 1.4 litri sviluppato e vitaminizzato da Emilio Fucile e Giuseppe Mauriello. Lo Sceriffo, come è amabilmente chiamato questo decano campano, ha destato grande sensazione per la sua performance sul suolo sdrucciolevole di Sarno: grazie anche ad una decisione geniale ed estemporanea del fratello Tonino, Cataldo montava delle Avon da bagnato totale, scelta che unita alla grande dose di esperienza e perizia mostrate sul fondo reso viscido ed insidioso dalla pioggia del Circuito Internazionale di Napoli, ha lustrato a cristallo la sua splendida giornata alla guida della versione under 1400 della SR4, ormai capace di esprimere valori di potenza e coppia degni delle litro e sei di qualche anno fa. La piccola Radical insomma, si dimostra ancora particolarmente veloce nei vari format di gara ed il lavoro di ottimizzazione dell’assetto operato dalla HC Racing, sulla scorta di un’estesissima esperienza maturata su queste sport compatte, ne sta ulteriormente affinando le doti velocistiche.

L’artista Anthony Ilardo ha sfoggiato anche lui una bellissima prestazione in qualifica con la SR4 1600 Evo, piazzandosi dietro solo ad una potente ed alata sport 2000, pagando perlopiù il tanto traffico in pista e risultando velocissimo nelle due manche di gara da lui effettuate, in luogo delle tre necessarie per classificarlo. Indicazioni e risultati molto positivi quindi, per il suo passaggio stabile alla cubatura superiore nel 2021. Tanta grinta ed ottimi tempi anche per Giuseppe Lo Sapio: dopo aver girato su un ottimo passo con la sua X1/9 1200 Kawasaki settata dalla NP Racing, è incappato in un testacoda nel finale, perdendo la possibilità di attentare ad un risultato di alto livello, che pareva evidentemente alla sua portata.

Francesco Romeo
Comunicazione Autosport Sorrento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

TRAMONTI CORSE: BILANCIO POSITIVO AL NAPOLI CHALLENGE

Ottimo podio di classe al debutto assoluto, per la sedicenne Giulia Candido. Vittorie per il ...