FORMULA X ITALIAN SERIES

BAGARRE E SPETTACOLO PER IL FORMULA X RACING WEEKEND A MISANO

L’appuntamento andato in scena nel prestigioso evento internazionale del GT World Challenge regala sei gare emozionanti tra Topjet FX2000 Formula Trophy, FX3 Predator’s e ATCC


Un fine settimana letteralmente infuocato ha caratterizzato il nuovo appuntamento con il Formula X Racing Weekend, il contenitore agonistico tricolore andato in scena al Misano World Circuit nell’ambito dell’evento internazionale del GT World Challenge. Le sei gare svoltesi sul tracciato romagnolo hanno regalato emozioni dalla prima all’ultima curva, con i protagonisti dei campionati Topjet FX2000 Formula Trophy, FX3 Predator’s e ATCC che di certo non si sono risparmiati lungo i 4226 metri del circuito intitolato a Marco Simoncelli.

Bernardo Pellegrini e Paolo Brajnik si sono divisi la posta in palio nella classifica assoluta della Topjet FX2000 Formula Trophy, con il veronese che grazie al successo colto in gara-2 ha consolidato la propria leadership in classifica, dopo l’acuto del goriziano nella prima manche. A trionfare nella FX2 è stato invece Salvatore Liotti, il quale prosegue la propria striscia vincente in questa prima parte della stagione. Primo centro nella FX3 per Alberto Naska, mentre Davide Critelli si è confermato protagonista grazie alla vittoria ottenuta in gara-2. Luca Vanzetto si è invece imposto nel Trofeo Predator’s, con Raiconi e Zaniboni che si sono divisi la posta in palio tra le PC010. Dominio di Denis Babuin in ATCC, con il pilota del team Bolza Corse che ha conquistato entrambe le gare in programma, mentre Lorenzo Funari si è imposto nella Seconda Divisione.

L’appuntamento di Misano è tornato a vedere la presenza (seppur contingentata) del pubblico sulle tribune, mentre grande successo è stato registrato dalla diretta streaming dell’evento trasmessa sui canali Social del campionato, così come dalla diretta televisiva offerta da MS Motor TV (canale 229 Sky).

TOPJET FX2000 FORMULA TROPHY. Si conferma l’attuale predominio da parte di Bernardo Pellegrini e Paolo Brajnik, già emerso in occasione del precedente appuntamento di Vallelunga. Il pilota del team HT Powertrain ha consolidato la propria leadership in classifica, grazie al secondo posto conquistato in gara-1 e al successo colto nella seconda manche, arrivati dopo aver siglato una perentoria pole position in qualifica. Il goriziano si è invece aggiudicato gara-1, prima di alzare bandiera bianca nella seconda prova. Il campione in carica Dino Rasero è salito sul podio dell’assoluta in gara-1, mentre Cimarelli e Papaleo si sono piazzati alle spalle del vincitore nella manche di Domenica. Nella classe Pro-Am, acuti di Sergio Terrini e Patrick Bellezza.


Prosegue anche a Misano il dominio di Salvatore Liotti nella FX2. Il portacolori del G_Motorsport ha conquistato con la sua Formula Abarth entrambe le gare in programma, dopo la pole conquistata da Francesco Solfaroli (Dallara F308) al Sabato. Il pilota del Facondini Racing ha poi ottenuto la piazza d’onore in entrambe le gare, precedendo dapprima Carlo Tamburini e poi Marco De Toffol (Derva Corse) sul podio dell’assoluta. Quest’ultimo si è poi equamente diviso con Stefano Palummieri il gradino più alto del podio nella classe Open, con Laurence Balestrini (Viola Formula Racing) subito alle loro spalle. Nella classe B, successi per Tamburini e Simone Saglio (Corbetta Racing), mentre la classe Light ha registrato gli acuti di Fabio Turchetto (Ruote Scoperte Motorsport) in gara-1 e di Saul Gorlato nella seconda manche.

FX3. Una doppia gara ricca di colpi di scena ha caratterizzato il quarto appuntamento stagionale del campionato riservato alle performanti Predator’s PC015-Y. Dopo la pole position ottenuta da Davide Critelli in qualifica, a trionfare al termine di una bagarre accesissima in gara-1 è stato Alberto Naska, il quale ha così colto il primo successo nella categoria al volante della monoposto del team Harp Racing. Il popolare youtuber ha preceduto sul podio l’irlandese Lyle Schofield e lo stesso Critelli, mentre Maurizio Giberti si è imposto nella classe AM davanti a Gilardoni e Fanton. Monologo di Critelli poi in gara-2, con il portacolori del D-Team Racing che si è involato sin dalle prime battute, lasciando gli avversari alle proprie spalle a contendersi le restanti posizioni sul podio. A spuntarla è stato Schofield, il quale ha così bissato il piazzamento colto nella precedente manche, mentre Naska ha conquistato la terza posizione sotto la bandiera scacchi. Giberti si è confermato al top nella classe AM davanti a Cosimo Antoniello e Davide Fanton.

TROFEO PREDATOR’S. Fine settimana da incorniciare per Luca Vanzetto, il quale ha colto una bella doppietta tra le Predator’s PC015 del Factory Team. Positiva la prestazione del rientrante Lorenzo Bruni, il quale ha colto la seconda posizione in gara-1 davanti a Moreno Pojer. Nella seconda manche, invece, alle spalle del vincitore Vanzetto si sono piazzati Gabriele Bini e Niccolò Bettini. Erik Bussolino si è invece imposto nella graduatoria PC015-H. Per quanto riguarda le PC010, a primeggiare nella prima manche è stato Andrea Raiconi (Strato Racing), abile ad imporsi nei confronti di Antonio Faragasso e Leopoldo Spinelli. Il gradino più alto del podio in gara-2 ha invece registrato la presenza di Matteo Zaniboni davanti a Raiconi e Lorenzo Cossu.

FX ATCC. Dominio firmato Denis Babuin e Bolza Corse nel round di Misano. Il portacolori della scuderia veneta si è infatti aggiudicato entrambe le manche in programma sulla Seat Leon Cupra, non senza però aver dovuto respingere le costanti insidie rappresentate dalla Peugeot 308 di Giuseppe Bodega e Massimo Arduini. Babuin in gara-1 ha preceduto in notturna sotto la bandiera a scacchi lo stesso Bodega ed il compagno Mauro Trentin, mentre nella seconda il podio è stato monopolizzato dal Bolza Corse, con Trentin e Silvano Bolzoni alle spalle del vincitore e davanti ad un mai domo Arduini.

Nella Seconda Divisione, il successo assoluto è andato in entrambe le manche alla Mitjet 2.0 di Lorenzo Funari, il quale ha preceduto sotto la bandiera a scacchi Claudio Cappai (Peugeot RCZ Cup) e Roberto Agostini (Bmw M3) in gara-1, mentre nella seconda a conquistare il terzo posto alle spalle di Agostini è stato Massimo Billo (Renault Clio Cup). Nella nuova divisione E2, gloria per Mauro Cesari (BlackM) e Lorenzo Paoloni (Fiat X 1/9).


Per quanto riguarda le singole classi, Arturo Pucciarelli (Alfa Romeo 156) ha monopolizzato la B precedendo la Lotus Elise Cup di Sergio Galbusera, mentre nella C Giovanni Tagliente (Peugeot 308) ha avuto la meglio nei confronti di Luigi Gallo (Mini Cooper S). Ad alternarsi sul gradino più alto del podio nella GTM sono stati Lorenzo Semprini (Porsche Cayman) ed il giovane statunitense Keshav Vellodi (Ligier JS2 R). Le classi della Seconda Divisione hanno visto trionfare Giampiero Fornara e Massimo Billo nella RS Trophy, Roberto Agostini nella D, Gianfranco Billo nella E ed infine Tonino Scocco nella F.

Luca Panizzi (Organizzatore Formula X Racing Weekend): “Gare spettacolari in uno scenario di grande prestigio: crediamo che il fine settimana appena concluso a Misano abbia rappresentato il mix perfetto per chi ama le corse! Siamo molto orgogliosi per aver portato il nostro campionato in un contesto simile, con quasi cento iscritti al via ed una grande visibilità ottenuta grazie a questa importante partnership. Ringraziamo tutti i team e i piloti per questa magnifica esperienza, così come tutti i nostri partner per il supporto. Adesso volgiamo lo sguardo verso la prossima sfida, visto che tra meno di due settimane saremo in pista a Imola per l’evento inaugurale dell’attesissima E-STC Series, il nuovo campionato riservato alle vetture Super Turismo elettriche che farà il proprio esordio assoluto in pista: sarà un grande spettacolo!”.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker