Home » Slalom » CIS » BANDIERA VERDE PER IL CAMPIONATO ITALIANO SLALOM ACISPORT 2020

BANDIERA VERDE PER IL CAMPIONATO ITALIANO SLALOM ACISPORT 2020

Domenica 2 agosto il 7° Trofeo “Vulture Melfese- Città di Melfi e Rapolla” apre la stagione post Covid-19 con una sfida a tre punte titolate: Emanuele, Venanzio e Vinaccia. obiettivo podio anche per l’under 23 Puglisi. 82 i piloti in gara, senza pubblico, ma con tutte le emozioni di una ’prima’.

E’ tutto pronto, sulla strada Rapolla-Melfi, in Basilicata, per l’attesa ed importante “prima” della stagione slalom ACISPORT 2020, al via, domenica 2 agosto, con il 7° Trofeo “Vulture Melfese – Città di Melfi e Rapolla”, prova di apertura del Campionato Italiano di specialità.

Ed è il campione in carica Fabio Emanuele a rappresentare un po’ le emozioni di tutti piloti – sono ben 82 gli iscritti alla corsa- e degli sportivi in questa vigilia: “Trovarsi ad agosto senza aver mai gareggiato è un po’ strano e lo è per tutti. La voglia di ricominciare è tanta, anche per tenere vivo quel sottile filo che dal 2019 ci porterà fuori da un’annata di transizione. Sarò presente con la mia Osella per onorare il titolo conquistato nella passata edizione del campionato- aggiunge il molisano portacolori della scuderia Campobasso Corse per la prima volta impegnato sul percorso lucano-. Non ho mai gareggiato su queste strade ma, come sempre, cercherò di dare il massimo e di raccogliere il massimo”.

Il tricolore parte con una sfida diretta tra titolati. Emanuele, in gara su Osella PA9/86 motorizzata Alfa Romeo, dovrà vedersela con “l’ammiraglio” Luigi Vinaccia. Il campano quattro volte campione italiano proverà a dire la sua su Osella PA9/90 Honda. E dovrà essere più veloce del massese Salvatore Venanzio, su Radical SR4, aggiornata per quanto riguarda motore e cambio. Ha tutte le possibilità di salire sul podio anche il giovane pretendente Michele Puglisi. Il catanese under 23 si presenta in terra lucana su Radical Sr4. A pronostici fatti, la bagarre si annuncia quindi come tutt’altro che scontata in un calderone che tiene in considerazione un nuvolo di potenziali outsiders e pretendenti, come il vincitore della passata edizione, il potentino Giuseppe Bocchetta, su Fiat 127 Proto E2 SH 1400. Unica concorrente femminile è la palermitana Enza Allotta, campionessa italiana 2017 e 2018, che riparte su Fiat 126 SS.

La manifestazione, organizzata dalla scuderia Basilicata Motorsport, in collaborazione con Asd Melfi Corse e Automobile Club Potenza, e con il patrocinio dei Comuni di Melfi e Rapolla, è valida anche per la Coppa Italia 3° e 4° zona, per il 17° Challenge Interregionale CPB (Campania Puglia Basilicata) e per il Memorial “Gerardo Mossucca”. Si svolgerà nel rispetto del DPCM vigente in materia di prevenzione Covid-19 e sarà interdetta al pubblico.

Il programma, domenica 2 agosto, inizierà alle ore 9.30 con la ricognizione ufficiale sul percorso, 3000mt circa, dall’abitato di Rapolla a quello di Melfi seguito da tre manches cronometrate. La premiazione è prevista alle ore 17 presso il Bar Hollywood in via Stazione a Melfi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PILOTI PER PASSIONE ANCORA TRICOLORE

Dopo il titolo italiano 2018 in RS di Rocco Porcaro, arriva un altro alloro nazionale ...