Home » Slalom » CIS » Bis di Venanzio allo Slalom Torregrotta Roccavaldina

Bis di Venanzio allo Slalom Torregrotta Roccavaldina

Il pilota campano, al via della competizione valida per il Campionato Italiano Slalom, mette la sua firma anche sulla terza salita valida per la vittoria finale. Alle spalle della sua Radical SR4 Suzuki, la Osella PA 9/90 Alfa Romeo di Fabio Emanuele, Terzo, su Radical SR4 Suzuki, Emanuele Schillace.

Dopo un inizio di giornata che, dal punto di vista del meteo, non non lasciava presagire nulla di buono, il cielo, pur carico di nuvole, ha accompagnato piloti e vetture per tutta la durata dello Slalom Torregrotta Roccavaldina, sesto appuntamento del Campionato Italiano Slalom. E così, manche dopo manche, passaggio dopo passaggio, le prestazioni ed i tempi sono andati via via migliorandosi rendendo il finale di gara combattuto e avvincente fino all’ultimo. Salvatore Venanzio, ancora una volta, sale sul gradino più alto del podio di manche tagliando al volante della sua Radical SR4 Suzuki l’ultimo traguardo di giornata con il tempo di 2’35” e 31 centesimi, quasi un secondo più veloce del suo precedente, vincente, passaggio. E, ancora una volta, lo insegue Fabio Emanuele, il Campione Italiano Slalom in carica, secondo su Osella PA 9/90 Alfa Romeo a soli 71 centesimi di distacco. Gradino più basso del podio di questa terza e ultima manche per il messinese Emanuele Schillace che, risolti alcuni problemi di assetto sulla sua Radical SR4 Suzuki, trova nel finale la prestazione che vale 158,08 punti, a poco meno di tre secondi da Venanzio. Quarto tempo per Giuseppe Giammetta, il più veloce nella terza manche tra le vetture formula su Formula Gloria B4, una manciata di centesimi davanti a Luigi Vinaccia, buon quinto su Osella PA 9/90 Honda. Giuseppe Spoto, sesto su Formula Ghipard, precede Michele Poma, ancora una volta il più veloce Under 23 in gara, su Radical Sr4 Suzuki. Chiudono la top ten di questa terza manche dello Slalom Torregrotta Roccavaldina tre piloti su altrettante vetture formula. Nell’ordine: Antonino Di Matteo su Formula Gloria C8, Rosario Miano su Formula 903 e Antonio Mazzeo su Formula Gloria B5.

Nei gruppi, Agostino Fallara, quindicesimo assoluto, ritrova al volante della sua Fiat 127 la via del primo posto tra le Gruppo Speciale Slalom, via che non ha mai perso Michele Ferrara, ancora una volta il più veloce tra le E1 Italia su Renault Clio. Filippo Gugliotta è, in questa manche, primo tra le Gruppo E2 SH su A 112 Suzuki, precedendo in classifica assoluta Michele Russo in testa al Gruppo A con una Peugeot 106. La stessa vettura con cui Ignazio Bonavires, in Gruppo N, mette la sua firma su questa terza salita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

NEBROSPORT PROTAGONISTA AL TORREGROTTA-ROCCAVALDINA

E’ stata autrice di uno splendido fine settimana la Scuderia Nebrosport che il 17 e ...