Home » Salita » Brindisi ai Campioni 2013 in attesa dell’inizio dei campionati 2014.

Brindisi ai Campioni 2013 in attesa dell’inizio dei campionati 2014.

2013_img_CIVM_Passo_dello_Spino_start_(1)Lo scorso 1° febbraio alla Fiera di Modena sono stati premiati da ACI-Sport e dalla FIA i campioni 2013 che hanno occupato le prime posizioni in classifica gareggiando nella scorsa stagione nel Campionato Italiano Velocità Montagna, nel Trofeo Italiano Velocità Montagna, nell’International Hill-Climb Challenge e nella European Hill-Climb Cup.

Una cerimonia dal sapore internazionale dove l’Italia ha fatto da padrone, con un parterre di piloti di tutto rispetto venuti a Modena a ritirare i meritati premi conquistati sia in Italia che in Europa, primo tra tutti il campione tra i campioni: Simone Faggioli, dominatore indiscusso sia in patria che oltreconfine. Ma insieme a lui, la squadra Italiana ha molto ben figurato anche all’estero nella stagione passata, come si evince dalle classifiche qui.

Come sottolineato dai vertici FIA e ACI-CSAi presenti alla premiazione di Modena, tra cui il Presidente della commissione Velocità Giancarlo Minardi, il grande numero di piloti presenti in sala dimostra il buono stato di salute della specialità delle cronoscalate e fa ben presagire per la stagione 2014, che prenderà il via tra poco più di un mese.

Ciò significa che molti organizzatori sono già in fibrillazione, compresa la Pro-Spino Team che ha in calendario la 42ª Pieve S. Stefano-Passo dello Spino per il 14 e 15 giugno prossimi, con la collaborazione del sodalizio “gemello” del Valtiberina Motorsport. La gara pievana sarà valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna, il Trofeo Italiano Velocità Montagna e l’International Hill-Climb Cup, campionato internazionale che assorbe in sé i due campionati europei paralleli degli anni passati (IHCC ed EHCC).

Ci preme inoltre sottolineare che la salita dello Spino ammetterà al via come sempre anche le amatissime vetture storiche. Data la concomitanza (purtroppo inevitabile quest’anno) con la gara di Sarnano, valida per il CIM, allo Spino saranno ammesse le storiche (con la consueta classifica a sé) nel numero massimo di 35 unità, ma ciò non toglierà agli appassionati “storici” della classica pievana la possibilità di salire lungo i tornanti della S.P. 209 vivendo e regalando le emozioni di sempre.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

SCOLA DA RECORD A COLPI DI POWERSHIFT

Dopo il sontuoso terzo posto di Liber a Cividale, il campionissimo calabrese firma ad Erice ...