PISTA

BUONA LA ‘PRIMA’ PER IL CAMPIONATO E-STC SERIES A VARANO

La nuova competizione riservata alle vetture elettriche Super Turismo derivate dalla serie si conferma protagonista nell’ambito del Formula X Racing Weekend. Max Mugelli e Andrea Fontana si aggiudicano le prime due gare della stagione


Una nuova era si è aperta a Varano de’ Melegari, nell’ambito del Formula X Racing Weekend andato in scena sul tracciato che sorge nel cuore della Motor Valley. La prima tappa dell’attesissimo campionato E-STC Series ha finalmente regalato un fine settimana di emozioni, sogni e nuovi progetti, grazie alle performanti Tesla Model 3 che si sono sfidate lungo i 2350 metri dell’impianto intitolato a Riccardo Paletti.

La prima competizione al mondo riservata alle vetture Super Turismo elettriche derivate dalla serie ha preso ufficialmente il via dopo l’evento-show andato in scena a Imola durante lo scorso mese di Luglio, presentando un format innovativo e confermando le grandi potenzialità di un progetto di stampo pionieristico nell’ambito del motorsport italiano.

Al termine di un week-end ricco di adrenalina, a salire sul gradino più alto del podio nella prima manche è stato l’esperto Max Mugelli (Scuderia Best Lap), mentre nella seconda è riuscito invece a svettare il bellunese Andrea Fontana al volante della vettura schierata dal team Zerometano by Lema Racing. Andando oltre l’aspetto della classifica, a sorprendere è stato però il rendimento delle Tesla Model 3 in pista, le quali hanno confermato eccellenti performance ed un buon livello di affidabilità. Il modello sviluppato dal preparatore americano Unplugged Performance, infatti, pur essendo in fase di costante evoluzione, ha già raccolto molti consensi in tutta Europa, forte anche delle partnership sviluppate con Hankook e Seletron Performance.

Per quanto riguarda il format di gara, esso è risultato particolarmente innovativo e gradito a team e piloti. Dopo la giornata di Venerdì 10 Settembre, interamente dedicata alle prove libere, il resto del week-end ha visto in ciascuna delle due giornate lo svolgimento di una Superpole su giro secco, seguita da una Qualifying Race sulla distanza di 3 tornate con partenza da fermo. L’esito di quest’ultima ha poi dettato lo schieramento di partenza della Main Race, prevista sull’arco di 12 giri e con start lanciato. Tra le gustose novità inserite nella gara, l’obbligo per ciascun concorrente di effettuare un drive-through obbligatorio, con la possibilità di scegliere il migliore momento per l’effettuazione dello stesso al fine di diversificare le strategie.


La sfida di Varano ha subito regalato emozioni ed un confronto particolarmente serrato tra i concorrenti in gara. Luigi Ferrara, al volante della Tesla schierata dal V-Action Racing Team, è riuscito a svettare nella caccia al giro veloce della Superpole, ottenendo il miglior crono in 1:13.759. Alle sue spalle si è quindi piazzato Max Mugelli, il quale ha preceduto per un soffio il bolognese Giacomo Ghermandi (Zerometano by Lema Racing) ed il giovane Danny Santi (Executive Roma), con il portacolori del Lonati Caffi Reparto Corse, Roberto Agostini, in quinta piazza. Un intoppo dell’ultim’ora ha invece fermato il team ucraino 2F Motorsport, il quale avrebbe dovuto schierare il tedesco Hans Murder e l’ucraino Dmytro Muzychenko. A svettare nella Qualifying Race 1 è stato invece Max Mugelli, abile nel riuscire a precedere con soli tre decimi di vantaggio sul traguardo l’arrembante Ghermandi. Lo stesso Mugelli si è poi confermato in vetta al termine di un’accesa sfida in gara-1, cogliendo l’occasione per dedicare il successo all’amico Riccardo Benvenuti, responsabile comunicazione dell’autodromo del Mugello venuto recentemente a mancare. Alle sue spalle, racchiusi in meno di 2”, sono transitati nell’ordine Ferrara e Agostini.

La seconda giornata di gare si è aperta con un doppio cambio tra gli equipaggi, come consentito dal regolamento. L’esordiente Matteo Filippi ha sostituito il compagno Ferrara nel V-Action Racing Team, mentre Andrea Fontana è subentrato a Ghermandi a bordo della vettura del team Zerometano by Lema Racing. Ed è stato proprio lo stesso Fontana a siglare una perentoria pole position nella sfida sul giro singolo, staccando il crono record di 1:13.622 con oltre otto decimi nei confronti di Santi. Il driver bellunese ha poi confermato la propria superiorità anche nella Qualifying Race 2, quando si è imposto precedendo proprio l’indomito portacolori del team Executive Roma e Max Mugelli. Infine, la gara sulla lunga distanza è stata dominata anch’essa da Fontana, il quale ha avuto la meglio nei confronti di Roberto Agostini e Danny Santi.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker