Home » Rally » RALLY NAZIONALI » BUONE SENSAZIONI PER MENEGATTI DOPO IL BASSANO

BUONE SENSAZIONI PER MENEGATTI DOPO IL BASSANO

Il passaggio sulla Skoda Fabia R5 di P.A. Racing si rivela positivo per il pilota di Zanè che, nonostante un fuori programma in avvio, raccoglie interessanti spunti per il 2021.

Paolo Menegatti ritrova il sorriso al termine di un Rally Città di Bassano che sarà ricordato a lungo, non solo per aver aggiunto un altro record alla sua storia.

Il pilota di Zanè si presentava al via dell’appuntamento valido per l’International Rally Cup con la consapevolezza di trovarsi di fronte un banco di prova molto selettivo, anche in virtù del cambio di casacca che lo vedeva salire, per la prima volta, sulla Skoda Fabia R5 di P.A. Racing.

Affiancato dall’esperienza di Michele Ferrara il portacolori di Jteam, dopo aver preso le misure durante lo shakedown, si trovava a fare i conti con le bizze di un meteo a dir poco capriccioso.

Partiti sulla prima tornata della “Valstagna” Menegatti, complice qualche problema con la fanaliera supplementare, si rendeva autore di un testacoda che gli faceva perdere tempo.

La seconda tornata sull’università del rally vedeva una netta progressione nel riscontro cronometrico, con oltre quaranta secondi tolti dal precedente passaggio, sempre in notturna.

“Purtroppo il nostro Bassano non è partito benissimo” – racconta Menegatti – “perchè, per un mio errore al primo tornante, ci siamo girati. Le condizioni meteo non erano facili da interpretare ed un errore ci può anche stare. Abbiamo avuto anche qualche problema con la fanaleria ma, tutto sommato, non potevamo lamentarci. Come avvio andava comunque bene.”

Terminata la prima frazione di gara, quella del Venerdì, al quattordicesimo posto di classe R5 e di gruppo R, nonché diciottesimo nella generale, Menegatti cambiava decisamente ritmo alla luce del sole, ottenendo due dodicesimi tempi assoluti, sulla prima tornata di “San Luca” e “Cavalletto”, che lo facevano entrare nella top ten di classe, di gruppo e tredicesimo assoluto.

“Pronti, via ed al Sabato mattina le cose sono andate decisamente meglio” – sottolinea Menegatti – “perchè, pur non prendendo alcun tipo di rischio, abbiamo iniziato a migliorare i nostri tempi ed abbiamo ottenuto buoni risultati. La progressione c’era e siamo contenti così.”

Annullato il secondo passaggio a “San Luca” e con una “Cavalletto” conclusiva iniziata con un pesante ritardo Menegatti decideva di non rischiare, archiviando il proprio Mundialito Triveneto con un positivo undicesimo posto di classe R5, di gruppo R e quattordicesimo assoluto.

“L’ultima Cavalletto è partita tardissimo” – conclude Menegatti – “e trovandoci con tutto freddo, gomme e freni, abbiamo preferito non rischiare. Una posizione in più o in meno poco cambiava per i nostri obiettivi di questa trasferta. Era la prima volta con P.A. Racing e ci siamo trovati molto bene, molto competenti e pronti ad aiutarmi ad ogni mia richiesta. La vettura è stata impeccabile e se non fosse stato per i problemi del Venerdì sera, probabilmente, avremmo chiuso con un risultato migliore. Grazie al presidente di Jteam, Jack, ed a Michele Ferrara che mi sta aiutando molto per crescere. Ora valuteremo se prendere parte al Due Valli del CIR.”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

WEEKEND AD ALTA INTENSITA’ PER MM MOTORSPORT: ATTESA PROTAGONISTA AL RALLY DUE VALLI ED AL TROFEO MAREMMA

Il team lucchese pronto a ritagliarsi un ruolo di primo piano sulle strade dei due ...