CIR

Campedelli e Orange1 Racing all’attacco in Friuli con la nuova Fiesta 2019 M-Sport

Dopo lo straordinario debutto in anteprima europea al Rally di Roma concluso in seconda posizione, Simone Campedelli e Tania Canton sono pronti per portare in gara per la seconda volta la nuovissima Ford Fiesta St R5 in versione 2019 progettata e costruita da M-Sport, il reparto corse ufficiale della Ford.


Teatro d’azione per le Pantere Alate di Orange1 Racing la settima prova del Tricolore, il Rally del Friuli-Alpi Orientali che va in scena venerdì 30 e sabato 31 agosto sulle difficili e tecniche speciali su asfalto che da sempre sono un vero e proprio esame di laurea per ogni pilota.

Cinque le speciali in programma nella prima tappa (Valle di Soffumbergo e Malghe di Porzus ripe- tute; più la prova spettacolo delle 19) e sei nella seconda (Trivio-San Leonardo; Drenchia; Mersino ripetute); con arrivo a Udine dalle ore 18 del sabato: questo il teatro della sfida, che misura 154 km di tratti cronometrati, per decretare il nome dei vincitori.

Una sfida importante, decisiva per le sorti del Tricolore Rally che vede Simone Campedelli e Ta- nia Canton in seconda posizione di campionato (ma considerando uno scarto di risultato che anco- ra manca ai rivali sono in testa alla graduatoria) dopo aver conseguito una serie di risultati al top: vittoria alla Targa Florio e secondo posto al Ciocco, a Sanremo ed a Roma. Per le Pantere Alate di Orange1 Racing, insomma, è giunto il momento di concretizzare le ambizioni; anche consideran- do che sin dalla prima gara Simone Campedelli e Tania Canton sono stati determinanti nel portare la Ford Italia in cima alla classifica Costruttori.

“Inutile nascondersi dietro a un dito – esordisce Simone Campedelli – o fare inutili pretattiche: puntiamo al titolo, siamo qui per questo. Dopo un inizio con qualche, logico, problema di gioventù, la nuova Fiesta R5 2019 ha dimostrato di progredire in fretta, come si è visto anche nel recente Deutschland Rally iridato”


Com’è andata la preparazione pre-gara?

“Molto bene – continua la Pantera Alata di Orange1 Racing – perché abbiamo potuto svolgere una sessione privata di test di sviluppo, che si è rivelata davvero molto proficua, con risultati con- fermati da quella ufficiale riservata a tutti i concorrenti. Un doppio riscontro che ci ha permesso di constatare che la nuova vettura è cresciuta parecchio. Abbiamo lavorato tanto con gli uomini di M- Sport, soprattutto sulla definizione dei vari set-up necessari alla gara friulana ed ora mi sento tran- quillo. Siamo pronti!”

Come si preannuncia il rally che andate ad affrontare?

“Il percorso – conclude Campedelli – è variegato, con tratti in salita alternati a tratti in discesa, dunque molto impegnativo. E’ fondamentalmente lento, con un fondo caratterizzato da parecchio grip. A livello di motore è richiesta molta coppia ai bassi regimi e la Fiesta R5 modello 2019 ne ha da vendere, cosa che mi rende ancora più ottimista. Ripeto: sono tranquillo: il passo avanti, ulterio- re, rispetto alla gara del debutto a Roma è evidente e quindi non mi resta che concentrarmi al cento per cento sulla corsa!”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker