CIVM

CARDETTI A PODIO ALLA TRENTO BONDONE

Lusinghiero secondo posto di RS Cup per il pilota barese, bravo a fronteggiare il caldo torrido e l’usura delle gomme con la Peugeot 308 curata dalla AC Racing Technology. 


Non ha centrato la sua prestazione cronometrica potenziale, che si attestava secondo lui attorno all’11 e 20-21, ma ha gestito con grande sagacia ed esperienza la seconda parte della tremebonda salita trentina, in cui l’usura delle gomme si accentuava sempre di più. 

Cardetti torna dal Monte Bondone con un secondo posto di divisione che vale oro, in considerazione delle difficoltà climatiche contingenti, della bravura incontestabile del primo al traguardo, a cui rivolge i propri sinceri complimenti e della maggiore competitività delle auto TCR di ultimo step rispetto alle RS Cup, coinquiline di classe e certamente veloci ma meno performanti in senso stretto. 

Se nella prima metà Cardetti ha potuto forzare il ritmo, nella seconda ha dovuto invece gestire le graduali perdite di linea che si palesavano ad ogni ripartenza veemente, con la macchina che spingeva verso il rail a causa di pneumatici ormai usurati. 

CETILAR RACING

Il gran caldo ha infatti messo in crisi un po’ tutti i piloti, come è testimoniato dai tempi rimasti lontani dei record precedenti. 


Il driver barese ha fatto così di necessità virtù e ha centrato un podio di mezzo sempre molto prestigioso da conquistare nella gara più difficile in assoluto, capitalizzando così un bottino di punti consistente ed importante in proiezione.

Per Giuseppe Cardetti insomma, l’insidiosa trasferta di metà Civm è stata decisamente fruttuosa. 

Comunicazione driver Giuseppe Cardetti 

Articoli correlati

Back to top button