CIVM

CARUSO E FASANO 37 ANNI DOPO

Vittoria di N2000 nell’ultima presenza datata 1985 per il decano siculo, che ritrova la classica pugliese sulla sua Nova Proto appena evoluta.


Capelli folti e cavalli ruggenti, quelli della sua iraconda SuperCinque GT Turbo di taglia N2000, con cui ‘Zio’ Franco Caruso aggredi’ di gran ritmo le curve della vecchia Selva di Fasano fino a vincere la propria divisione.
Dopo quell’acuto di classe consegnato alla memoria di una gara storica, il pilota comisano torna in Puglia per la tappa 1 del Campionato Italiano Velocità Montagna, a distanza di ben 37 calendari.

Immancabili sedute di training pre gara oggi per lui, preziose per fargli conoscere una salita che aveva giocoforza dimenticato e che perlopiù scopre oggi in una veste rinnovata.

I primi due appuntamenti stagionali lo hanno premiato in prestazioni ma bocciato in risultati, con una piccola noia tecnica alla Consuma ed un testacoda al Costo, quando viaggiava di gran passo verso posizioni importanti.

La sua rinnovata Nova Proto gli disegna un sorriso evidente al solo parlarne, segno della grande sintonia con vettura e team, nonché sintomo evidente di una macchina oggi più vicina al suo modo di guidare.


Franco Caruso è persona sobria e misurata e non si spende mai in proclami, ma la grinta e la fluidità della vigilia fanno sospettare la concreta possibilità di un posto al sole di Puglia, agli scacchi della domenica.

Comunicazione driver Franco Caruso

Articoli correlati

Back to top button