Home » Rally » CIR » CASAROTTO AL DUE VALLI TORNA SULLA 208

CASAROTTO AL DUE VALLI TORNA SULLA 208

Il pilota vicentino, a distanza di due anni dall’ultima apparizione al volante della piccola belva di casa Peugeot, sarà della partita nell’appuntamento scaligero.

Vicenza, 10 Ottobre 2018 – Era il Rally Internazionale del Casentino del 2016, valido allora per l’International Rally Cup, l’ultima volta che Andrea Casarotto affrontava una prova speciale alla guida della Peugeot 208 R2.

In occasione dell’imminente Rally Due Valli, giunto quest’anno alla sua trentaseiesima edizione, il portacolori della scuderia Movisport tornerà a calarsi nell’abitacolo della grintosa trazione anteriore transalpina, cambiando casacca.

Sarà la Vsport, della famiglia Valla, a mettere a disposizione del pilota vicentino la propria 208 per affrontare l’appuntamento valido per il Campionato Regionale Rally.

Quella che sembrava una stagione destinata ormai agli archivi, conclusa con due vittorie di classe ed un terzo posto al volante della Renault Clio R3, si è riaperta grazie al supporto fondamentale del sodalizio reggiano, unitamente al team ed ai partners che hanno dato fiducia a Casarotto, permettendogli di presentarsi ai nastri di partenza di un evento di caratura nazionale.

Ad affiancarlo, sulle speciali scaligere che lo vedono lontano dalla stagione 2011, ci sarà nuovamente Mauro Savegnago.

“Quando la nostra stagione sembrava ormai conclusa” – racconta Casarotto – “la sinergia tra la nostra scuderia, la Movisport, ed il team Vsport si è concretizzata nella partecipazione al Rally Due Valli. Seppure in questo 2018 abbiamo chiuso due volte primi, al Grifo ed allo Schio, ed una volta terzi, al Taro, non siamo particolarmente soddisfatti. Dalla partecipazione nell’International Rally Cup ci aspettavamo di più ma, seppur in pochi, ci siamo confrontati con autentici leoni come Asnaghi e Tosi. L’ultima volta che abbiamo corso al Due Valli era il 2011. In quell’occasione avevamo chiuso, se non ricordo male, al quinto posto tra le Super 1600, con una Renault Clio. Ringrazio di cuore la Movisport e la famiglia Valla, titolare di Vsport, per questa opportunità. Cercheremo di sfruttare al meglio l’occasione per puntare al podio.”

Il Rally Due Valli numero trentasei, in versione regionale, partirà nel tardo pomeriggio di Venerdì prossimo, con la super speciale spettacolo “Città di Verona” (1,78 km) prima di fare sul serio, l’indomani.

Quattro le prove in programma per la frazione di Sabato: ad aprire e chiudere le danze ci penseranno i crono di “Roncà” (10,98 km) e “Cà del Diaolo” (13,75 km), da ripetersi per due tornate, con l’inframezzo della “Santissima Trinità” (10,71 km) e “Tregnago” (12,58 km) a sancire il tradizionale giro di boa.

“Il Rally Due Valli è da sempre un palcoscenico incantevole” – aggiunge Casarotto – “perchè la cornice di Piazza Brà, a due passi dall’Arena di Verona, è semplicemente spettacolare. Il fatto che, oltre al nostro evento valido per il Campionato Regionale Rally, ci sia la concomitanza con l’ultima gara del Campionato Italiano Rally e del Campionato Italiano Rally Auto Storiche contribuirà sicuramente ad attrarre il pubblico delle grandi occasioni. La Cà del Diaolo sicuramente sarà una delle prove più selettive per la classifica finale. La nostra classe si presenta molto agguerrita, con tanti locali in grado di far valere il fattore campo. Movisport e Vsport ci hanno dato una grossa opportunità e faremo di tutto per gratificare i loro sforzi.”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Ecco il calendario del CIR 2019

Si è delineato il calendario della prossima stagione durante la riunione che si è tenuta ...