Home » Salita » CHIRICO CERCA LA NONA AL REVENTINO

CHIRICO CERCA LA NONA AL REVENTINO

Il quadricampione italiano ha nella strada calabra il suo palcoscenico più vincente. Domenica per lui caccia alla vittoria numero 9.

Il Terminillo per la bellezza inusitata di questa grande classica. La Nissena per la quota velocistica che ne esalta la sua insuperata capacità di essere sempre implacabile, nei tracciati da piede ad est al fondo. Gambarie per la completezza e la storia della strada di casa, dove ha imparato a diventare campione. E poi il Reventino,quei 6 km che lo hanno visto Re per ben otto volte in dieci partecipazioni. Nel 2005 il debutto con la N1300 ed un terzo posto finale. Nel 2006 stessa classe ma con scalata al podio più alto,ad aprire il ciclo maestoso di successi. Nel 2007 prima uscita in A1600 e subito un grande podio basso dietro a mostri sacri di quel gruppo,da anni impegnati su quel percorso con quella macchina. Anno 2008 e ancora una vittoria nella A1600. Successo con record anno dopo anno ripetuti anche nel 2009,2010,2011. Stop nel 2012 e restart della serie nel 2013 con la prima vittoria omologata E1-1400. Poi il bis vincente del 2014 e del 2015, gara quest’ultima che gli consegno’il quarto titolo nel testa testa finale con Aragona,purtroppo assente in questa edizione 2017.

Chirico che ha sempre vantato un numero superlativo di tifosi sull’Appennino Lametino,a traino delle imprese che ha saputo firmare vincendo l’80% esatto delle partecipazioni. Macchina invariata rispetto al 2016: solo gomme nuove e un tagliando funzionale basico. Il misto veloce innesca le sue migliori caratteristiche: “La successione di curve alla tre quarti e quegli ampi curvoni dove scaricare tutta l’accelerazione in uscita, mi esalta e mi fa essere sempre veloce. Adoro il Reventino,potrei correrci anche di notte. Poi la gente mi riserva grande affetto e di questo li ringrazio. Una gara organizzata bene, che fa onore alla Calabria. Ogni anno la aspetto con fermento e tanti amici mi seguono pure da Reggio. Anche nelle annate ad impegno ridotto come questa, la salita di Lamezia nel mio calendario non deve mai mancare. Cercherò di fare un altra grande prestazione, mi spiace che non ci sia Giuseppe Aragona,con lui le gare sono più belle per noi e specialmente per il pubblico. “.

I record di Chirico al Reventino: 3.20.08 con la A1600, 3.22.22 con la E1-1400,3.16.90 con la E1-1600. Il driver della Jonia Corse conclude con un saluto ai tifosi: “Buon divertimento a tutti,vi aspetto!”

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...