CEM

Christian Merli secondo per solo 0”032 in Portogallo

Per soli trentadue millesimi di secondo, Christian Merli sale sul secondo gradino del podio nella prima prova del Campionato Europeo della Montagna.


La vittoria è di Simone Faggioli. Con la 54ªRampa De Boticas è iniziato il Campionato Europeo della Montagna. La manifestazione è sita nel nord del Portogallo sul confine spagnolo, ad est di Porto. La lunghezza del ripido percorso era di 5,110 chilometri. Paesaggio brullo, senza punti di riferimento e ventoso. Viste le pessime previsioni meteo per domenica, la direzione gara decide di anticipare Gara 1 al sabato pomeriggio. Ieri una manche di prova e due di gara. Il primo gradino del podio è assegnato alle due migliori performance su tre salite. La vittoria ai due migliori riscontri cronometrici delle gare.

Christian, soli 0,032

“Difficile da accettare, ma le gare sono così. In Gara 3 non mi aspettavo che la pista fosse così veloce e mi sono schierato con coperture usate al mattino. Con il senno di poi potevo montare quattro intermedie nuove. Gran tempo di Faggioli, ma comunque abbiamo dominato il Gruppo E2 SS ed intascato punti per il campionato. La macchina c’è e questo mi soddisfa. Ora ci spostiamo al Fito nelle Asturie nel nord della Spagna per il secondo appuntamento stagionale in programma il 16 maggio. Un tracciato lungo 5,350 chilometri, molto tecnico con un susseguirsi di curve veloci, una chicane artificiale per rallentare la velocità, mentre la parte finale è nel sottobosco dove spesso ristagna l’umidità. Una gara che piace”.

Il fine settimana portoghese


Sabato, nella prima salita di ricognizioni ufficiali Christian Merli con L’Osella FA 30 Zytek LRM stacca il miglior tempo sulla ripida salita portoghese. A seguire Simone Faggioli in gara con la Norma M20 FC a 3”827. Nel secondo passaggio, nuovo per tutti i driver dell’Europeo, il pilota di Fiavè si ripete. Terza prova e la classifica non cambia. Quindi Gara 1 dove vince Merli. Oggi, dopo il test vinto da Christian, c’è Gara 2. Non piove, ma il tracciato è umido. Faggioli supera Merli per 0”288. Subito Gara 3 con tracciato asciutto. Faggioli è primo con Merli a 1”817. Si scarta il peggior riscontro cronometrico e Faggioli sale sul primo gradino del podio con il pilota Osella, secondo, a trentadue millesimi.

Maurizio Frassoni

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker