CIGT

CIGT | Monza, la gara di apertura della serie Sprint 2021 va a Greco-Crestani

I portacolori dell’Easy Race hanno preceduto l’Audi R8 di Mancinelli-Postiglione e la Lamborghini Huracan di Frassineti-Ghiotto. Nella classe GT4 successo di Di Giusto-Babini (Porsche Cayman), nella GT Cup primo posto per Pijl-Vairani (Lamborghini Huracan ST). 


E’ dell’equipaggio composto da Matteo Greco e Fabrizio Crestani, al volante della Ferrari 488 Evo, la vittoria in gara-1 del primo appuntamento della serie Sprint della 19^ edizione del Campionato Italiano Gran Turismo. I portacolori dell’Easy Race, si sono imposti per somma dei tempi delle due gare, quella di ieri, sospesa al quarto giro per le condizioni meteo proibitive, e quella odierna di 36 minuti + 1 giro, davanti a Mancinelli-Postiglione (Audi R8 LMS-Audi Sport Italia) e Frassineti-Ghiotto (Lamborghini Huracan-Imperiale Racing). Nella classe GT4 la vittoria è andata a Di Giusto-Babini (Porsche Cayman-Ebimotors), mentre nella GT Cup sono saliti sul gradino più alto del podio Pijl-Vairani (Lamborghini Huraca ST-Bonaldi Motorsport)

Nel pomeriggio, alle ore 15.30, prenderà il via gara-2, in diretta TV su ACISPORT TV (SKY 228) e la differita su RAISPORT (DTT 57-58) alle ore 21.15. Ampia la programmazione anche delle dirette streaming che saranno visibili sul sito del campionato www.acisport.it/CIGT, sulla pagina Facebook e sulla pagina YouTube.

GT3: E’ arrivata per somma di tempi la vittoria di Greco-Crestani, un successo meritato per i portacolori dell’Easy Race, saliti così subito al comando della classifica provvisoria. Dopo la difficile prima parte di gara di ieri sotto il nubifragio, la corsa di oggi si è disputata con un tracciato umido nei primi minuti che ha indotto diversi equipaggi a montare le gomme rain.  Scelta non condivisa dai vincitori, che sin dal via hanno montato le slick, concludendo con una vantaggio di oltre 21 secondi su Mancinelli-Postiglione. I portacolori Audi  sono risaliti  dal settimo posto sulla griglia di partenza, chiudendo davanti a Frassineti-Ghiotto, partiti con le rain. Ai piedi del podio ha concluso il secondo equipaggio Audi, Agostini-Ferrari, anche loro scattati con le rain, sostituite poi nel cambio pilota,  permettendo, così, una bella rimonta  nel secondo stint del giovane piacentino. Al quinto posto, primi della classe PRO-AM si sono classificati Lippi-Filippi (Ferrari 488-Ram Autoracing), grazie ad un grande inizio del pilota ex GP2 Series che ha mantenuto il comando nelle fasi iniziali della gara, chiudendo poi davanti a Perolini-Cecotto (Lamborghini Huracan-Imperiale Racing), secondi della GT3 PRO-AM, Schreiner-Hudspeth (Ferrari 488-AF Corse), Llarena-Cazzaniga (Lamborghini Huracan-Imperiale Racing), Comandini-Zug (BMW M6 GT3-Ceccato Racing Team), mentre nella GT3 AM la vittoria è andata a Cuhdaroglu-Schirò (Ferrari 488-Kessel Racing), davanti a Erwin Zanotti (Honda NSX GT3-Nova Race) e Mann P.-Casè (Ferrari 488-AF Corse). Sfortuna, invece, per Guidetti-De Luca (Honda NXS GT3-Nova Race), scattati dalla pole ma poi penalizzati per il contatto con la Mercedes AMG GT3 di Baruch-Segù che ha costretto al ritiro l’equipaggio dell’Antonelli Motorsport.

GT4: Il primo duello stagionale nella classe GT4 tra Porsche, Mercedes e BMW è andato alla Porsche sia nella categoria PRO-AM che nella AM. Nella maggiore c’è stato il dominio  delle Cayman dell’Ebimotors con la vittoria di Di Giusto-Babini, davnti ai compagni di squadra De Castro-Arrigosi, mentre in terza posizione ha concluso la Mercedes AMG GT4  di Ferri-Gagliardini (Nova Race). Nella AM, invece, sul gradino più alto del podio sono saliti Cerati-Ghezzi, al volante della Cayman dell’Autorlando precedendo la Mercedes AMG Gt4 di Magnoni-Di Fabio (Nova Race) e la BMW M4 GT4 di Fascicolo-Neri (Ceccato Racing Team).


GT CUP: Duelli, sorpassi e tanta bagarre anche per la classe riservata alle vetture in configurazione monomarca dove si sono imposti l’olandese Daan Pijl e Fabio Vairani al volante della Lamborghini Huracan ST. L’equipaggio del Bonaldi Motorsport ha preceduto il giovanissimo Alessandro Girardelli (Porsche GT3 Cup-Dinamic Motorsprt) e la Ferrari 488 Challenge di Demarchi-Risitano (SR&R).

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker