CIGT

CIGT | Vallelunga, un parterre de rois per l’ultimo round della serie Sprint

Il gran finale sul tracciato romano ospita grandi campioni delle serie GT internazionali che elevano ancora di più la 18^ edizione del Campionato Italiano Gran Turismo, pur penalizzata dalle problematiche COVID-19.


Saranno una sessantina i piloti che si cimenteranno da domani a Vallelunga in occasione del 4° ed ultimo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint. Il gran finale di stagione, che assegnerà i titoli GT3 e GT4, sarà impreziosito dalla presenza di grandi campioni che animano, o hanno avuto trascorsi in importanti serie GT internazionali, e partecipazioni alle più prestigiose gare di durata.

Gli ultimi ad aggregarsi al circus tricolore confermando la loro presenza alle ultime due gare di Vallelunga, sono Matteo Cairoli, Raffaele Marciello e Marco Bonanomi.

Matteo Cairoli, 24enne comasco, quest’anno protagonista nel GT World Challenge Europe in cui ha ottenuto una vittoria chiudendo terzo nelle più recente edizione della 24 Ore di Spa, farà il suo debutto nella serie tricolore salendo sulla Porsche GT3R del Dinamic Motorsport affiancando Marco Cassarà. “Sono davvero felice di correre a Vallelunga con la Dinamic Motorsport, al fianco di un ottimo pilota come Cassarà – ha commentato Cairoli – spero che piova, perché io amo correre con la pioggia. Di certo punteremo almeno a vincere la classe Pro-Am”.

Anche Raffaele Marciello, 26 anni tra pochi giorni, è all’esordio nel tricolore GT e affiancherà Alexander Moiseev sulla Mercedes AMG GT3 dell’Antonelli Motorsport. Per il  campione 2018 della Blancpain GT Series overall e Sprint e  autore di due successi nel GT World Challenge Europe e in pole nella 24 Ore di Spa, si tratterà di un ritorno in un campionato nazionale, avendo mosso i primi passi nella Formula Abarth e poi nelle edizioni 2010 e 2011della  F3 italiana, prima di affacciarsi nel panorama internazionale, laureandosi nel 2013 campione della FIA F3 Euro.


Profondo conoscitore del GT italiano è, invece, Marco Bonanomi, campione italiano GT3 nel 2011 con l’Audi R8 LMS di Audi Sport Italia. A Vallelunga il 35enne lecchese ex pilota ufficiale a Le Mans, porterà al debutto assieme a Luca Magnoni l’Honda NSX GT3 Evo con i colori Nova Race, vettura che conosce molto bene avendola guidata alla 9 Ore di Kyalami e in svariate sessioni di test di sviluppo, tra cui quelli del GT World della SRO.

I tre piloti vanno ad aggiungersi alla folta pattuglia di grandi campioni che quest’anno hanno animato entrambe le serie del GT italiano. Tra tutti Mattia Drudi, pilota ufficiale Audi Sport, ma anche Riccardo Pera, protagonista Porsche in ELMS, FIA WEC e nella recente 24 Ore di Le Mans, oltre a Giacomo Altoè, 20enne di Adria in orbita Lamborghini, campione italiano GT3 nel 2018 e  vincitore nell’International GT Open 2019.

L’elenco dei piloti di grande talento presenti nel GT italiano prosegue con Antonio Fuoco, pilota del Ferrari Driver Academy che ha preso parte alla serie Endurance, Matteo Cressoni e Andrea Belicchi, grandi protagonisti dei più importanti campionati GT a livello internazionale su cui spicca, per entrambi, la partecipazione alla 24 Ore di Le Mans.

Vanno citati, infine, i piloti factory che BMW Motorsport Monaco ha inviato nella serie Endurance, Alexader Sims, Bruno Spengler e Jesse Krohn, affiancandoli ai piloti di BMW Team Italia  e che hanno permesso alla serie tricolore di acquisire una valenza ancora più internazionale.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker