CIGT

CIGTS | A MONZA DEBUTTO E PODIO OVERALL IN GT3 PER FRANCESCO MASSIMO DE LUCA CON LA HONDA NSX EVO DELLA NOVA RACE

La stagione 2021 del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint è iniziata da Monza con una super iniezione di fiducia per Francesco Massimo De Luca. Il pilota romano, al suo secondo anno nella serie tricolore e al primo nella GT3, ha esordito sulla Honda NSX Evo del team Nova Race portando subito a casa un terzo posto assoluto conquistato insieme al suo nuovo compagno di squadra Jacopo Guidetti.


Ma al di là del risultato, il weekend brianzolo è stato sicuramente straordinario sotto tutti i punti di vista. Sia per la competitività della vettura tecnicamente gestita dalla JAS Motorsport, che si è immediatamente inserita tra i brand storici del campionato, ovvero Audi, Ferrari, Lamborghini e Mercedes. Ma anche per il fatto che il 24enne pilota romano è subito riuscito ad entrare in confidenza con il mezzo.

Sabato, nel primo turno di qualifica che si è svolto con la pioggia, Guidetti si è presentato con la pole. Nella Q2 De Luca ha fatto a sua volta bene, chiudendo terzo in condizioni sempre di bagnato su un totale di 34 vetture al via. Nella prima gara le cose non sono andate poi per il verso giusto, ma nella seconda è arrivata la conferma che il potenziale piloti-mezzo c’è eccome.

Andiamo quindi per ordine. Sabato è stato un autentico diluvio a costringere la direzione gara a fermare Gara 1 dopo soli tre giri e rimandarla a domenica mattina quando, con il sole ma la pista ancora umida, Guidetti (che ha montato le gomme da asciutto) non è scattato benissimo scivolando da primo ad ottavo. Il bresciano ha rimontato gradualmente fino a riprendersi la terza posizione, ma poi è arrivato lungo tamponando la Mercedes dell’israeliano Bar Baruch e dechappando un pneumatico. Un episodio che può ovviamente capitare, anche se ha inevitabilmente compromesso un risultato positivo, con De Luca salito in macchina nel corso delle soste e alla fine penalizzato anche di 22″ per un’irregolarità nel pit-stop.

Altra storia in Gara 2, quando a partire è stato De Luca, che dalla seconda fila si è subito portato secondo superando la Audi di Lorenzo Ferrari, salvo poi fare un’escursione alla Roggia che lo ha fatto retrocedere quarto. Dopo il primo giro è entrata in pista la safety car per rimuovere una vettura dalla ghiaia e alla ripartenza il romano è stato perfetto, mantenendo la quarta posizione e tenendo a lungo dietro piloti esperti come Nicolò Schirò, Tony Vilander e Luca Ghiotto. Dopo i cambi Guidetti si è quindi ritrovato quarto, superando poi la Lamborghini di Pietro Perolini e portandosi terzo e andando appunto a conquistare il podio e dei punti importanti.


“Sono molto soddisfatto della vettura, dell’ottimo rapporto instaurato con il mio compagno di squadra e di me stesso – ha commentato De Luca – Ora ho la consapevolezza che possiamo puntare veramente in alto”.

Adesso un mese di pausa, prima del prossimo appuntamento della serie Sprint tricolore in programma a Misano nel fine settimana del 5 e 6 giugno.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker