CIR

CIR | NEUVILLE-WYDAEGHE DOMINANO LA SUPER SPECIALE CHE HA APERTO IL 44° RALLY IL CIOCCO

THIERRY NEUVILLE, CON WYDAEGHE ALLE NOTE E LA HYUNDAI i20 R5, DOMINA LA SUPER PROVA SPECIALE “IL CIOCCO” CHE HA APERTO, COME POWER STAGE, IL 44ESIMO RALLY IL CIOCCO E VALLE DEL SERCHIO E IL CAMPIONATO ITALIANO RALLY SPARCO.


E’ di Thierry Neuville, con Martjin Wydaeghe alle note, a bordo della Hyundai i20 R5, gommata Pirelli, il primo acuto (e che acuto …) al 44esimo rally Ciocco e Valle del Serchio, gara di apertura del Campionato Italiano Rally Sparco 2021. Il pilota belga del team Hyundai Motorsport nel Mondiale Rally ha staccato un tempo impressionante sui circa due chilometri della Super Prova Speciale “Il Ciocco”, disegnata all’interno della Tenuta Il Ciocco, e prima “power stage” della serie tricolore. Senza farsi minimamente condizionare dal fatto di debuttare su queste prove speciali, Neuville ha staccato di 2”720 Paolo Andreucci, con Francesco Pinelli e la Skoda Fabia R5 “calzata” MRF. Il pilota di casa, otto volte vincitore su queste strade, ha ben assorbito il debutto con le nuove gomme, accomodandosi al secondo posto strappato, per soli 56 centesimi di secondo, all’altro pilota Hyundai Motorsport Craig Breen, con Nagle a fianco, che essendo iscritto al campionato italiano rally, mette in cascina i primi 2 punti della Power Stage. Anche il bresciano Stefano Albertini, campione CIRA in carica, con Fappani e la Skoda Fabia R5 chiude la prima prova non lontano dal podio, precedendo il varesino Andrea Crugnola, con Ometto, ai suoi primi chilometri in gara con la Hyundai i20 R5, con la quale il campione italiano rally 2020 sta perfezionando l’affiatamento. Dietro a Giacomo Scattolon, con Bernacchini, sesti con la Volkswagen Polo R5, Tommaso Ciuffi è il primo classificato della pattuglia dei giovani sotto le insegne di ACI Team Italia. Alla sua terza gara con la Skoda Fabia R5 e con il fido Gonella alle note, il fiorentino ha nella sua scia altri due alfieri del progetto “giovani” federale nel CIR 2020, vale a dire il siciliano Alessio Profeta, con Raccuia e la Skoda Fabia R5 e Luca Bottarelli, con Pasini e la Ford Fiesta R5.

Questi i primi verdetti del rally Il Ciocco e Valle del Serchio: centosessantuno partenti (95 nel CIR e 66 nella gara CRZ) di questo “Ciocco” dei record di partecipazione e di qualità di iscritti, per un inizio di campionato davvero adrenalinico.

La Super Prova Speciale è stata sospesa, per l’uscita di strada, incruenta, per l’equipaggio D’Arcio-Bonaiti (Renault Clio Williams): il recupero della vettura, in posizione pericolosa per il transito degli altri equipaggi, ha richiesto la rimozione di un tratto di guard-rail, per cui sono venute a mancare le caratteristiche di sicurezza di quel, pur breve, tratto di strada.

La decisione della sospensione della gara CIR, ha avuto anche la conseguenza dell’annullamento del successivo passaggio delle vetture della gara Coppa Rally di Zona. Per questi equipaggi, dunque, il rally Il Ciocco e Valle del Serchio inizierà con la frazione di gara di domani.


NELLA GIORNATA DI DOMANI, SABATO 13, NOVE PROVE SPECIALI, CON GRANDE COPERTURA TELEVISIVA

Dopo la Super Prova Speciale di oggi, il rally si svilupperà quasi interamente nella giornata di sabato 13 marzo, che prevede tre prove speciali – Massa Sassorosso, Careggine e Molazzana – da ripetere tre volte,

Anche le altre prove speciali del rally Il Ciocco avranno una copertura televisiva che permetterà, in pratica, di seguire l’intera gara.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker