Home » Rally » CIR » CIR | Rally Due Valli, subito Basso-Crugnola dopo la PS3. Scandola terzo
CIR | Rally Due Valli, subito Basso-Crugnola dopo la PS3. Scandola terzo

CIR | Rally Due Valli, subito Basso-Crugnola dopo la PS3. Scandola terzo

Condizioni davvero insidiose al 38° Rally Due Valli. Dopo il primo giro sulle prove, non piove ma l’umidità e la nebbia hanno reso tutto più difficile. Lotta al vertice subito da emozione.


Giandomenico Basso e Lorenzo Granai (Volkswagen Polo GTI R5) sono i primi leader del Rally Due Valli 2020. L’equipaggio campione italiano in carica comanda le operazioni dopo le prime tre prove speciali, disputate questa mattina tra nebbia, fango e scarsa aderenza.

A fare la classifica, come già si era immaginato alla viglia, la “Tomasi Auto – Ca’ del Diaolo” che, con i suoi oltre 14 km, ha consentito a Basso di andare in testa con margine, controllando poi il ritorno di Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto (Citroen C3 R5) sulle prove di “Santissima Trinità” e di “Porcara”. Il varesino ha segnato il miglior tempo su entrambe le prove, e ora insegue staccato solo di 0.2 decimi di secondo, un battito di ciglia.

Al terzo posto difende con onore i colori veronesi Umberto Scandola, con la Hyundai i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia. Il pilota di casa ha un buon feeling con le nuove gomme Michelin, che usa qui per la prima volta, ed è terzo a +20.1 davanti a Jari Huttunen e Mikko Lukka (FIN) sulla i20 R5 di casa Hyundai Motorsport. Il finnico è quarto a +23.5 e precede un’altra vettura di Alzenau, quella di Rossetti-Fenoli, attualmente quindi a +27.2 e primi del CIWRCdove, un po’ a sorpresa, sia Miele-Mometti (Citroen DS3 WRC) che Fontana-Arena (Hyundai i20 WRC) sono più attardati.

Stefano Albertini e Danilo Fappani (Skoda Fabia R5 Evo 2) sono attualmente sesti a +27.7 e nella classifica virtuale del CIRA (Campionato Italiano Rally Asfalto) sono al vertice.
Secondo giro di prove in partenza alle 13:55 con la PS2 “Tomasi Auto – Ca’ del Diaolo”.


Questa la situazione generale dopo il primo giro di prove: 1. Basso-Granai (Volkswagen Polo R5) in 21’03.0; 2. Crugnola-Ometto (Citroen C3 R5) a 0.2; 3. Scandola-D’Amore (Hyundai I 20 R5) a 20.1; 4. Huttunen-Lukka (Hyundai I20 R5) a 23.5; 5. Rossetti-Fenoli (Hyundai I 20 R5) a 27.2; 6. Albertini-Fappani (Skoda Fabia R5 Evo) a 27.7; 7. Signor-Pezzoli (Volkswagen Polo R5) a 33.8; 8. Bottarelli-Pasini (Skoda Fabia R5 Evo) a 44.6; 9. Miele-Mometti (Citroen DS3 WRC) a 49.2; 10. Michelini-Perna (Volkswagen Polo R5) a 55.7.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Una foratura rovina la gara di Stefano Peletto e Massimo Barrera al Tuscan Rewind

Una foratura rovina la gara di Stefano Peletto e Massimo Barrera al Tuscan Rewind

Stefano Peletto: “Nella prima prova abbiamo compromesso la gara. Abbiamo comunque fatto una gara in ...