Home » Rally » CIRT » CIRT | IL 27^ RALLY ADRIATICO RADDOPPIA E…“TRIPLICA” IN TRICOLORE. E ARRIVA IL “RACEDAY”

CIRT | IL 27^ RALLY ADRIATICO RADDOPPIA E…“TRIPLICA” IN TRICOLORE. E ARRIVA IL “RACEDAY”

Rimandato dalla sua data di origine a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19, l’evento organizzato da PRS Group in collaborazione con il Comune di Cingoli ha ritrovato la sua collocazione al 26 e 27 settembre, inglobando il Rally delle Marche e ritrovando dopo sette stagioni la sfida tricolore per il Cross Country.

Gara dunque con ben tre validità “tricolori” e percorso concentrato i caratteri della gara, ispirata comunque alla tradizione.

L’appuntamento sarà anche il primo della serie Raceday Rally Terra 2020/2021

Ha ritrovato la sua collocazione nel calendario sportivo nazionale, il 27° Rally Adriatico, rimandato dalla data di origine di inizio maggio per via dell’emergenza sanitaria da COVID-19, ed è approdato al 26 e 27 settembre. Cingoli sarà sempre la location di riferimento, il quartier generale, come accade oramai da anni.

PRS GROUP, congiuntamente al Comune di Cingoli, annunciano che la gara, ovviamente, subirà una radicale modifica rispetto al progetto originario, ciò nel rispetto delle nuove direttive federali emanate per il contenimento epidemiologico, ma nel frattempo esprimono soddisfazione per via che la gara opera un “raddoppio” ed in contemporanea anche “triplica”.

Il raddoppio è quello dell’inglobare il Rally delle Marche (che a novembre non andrà quindi in scena), soprattutto in virtù della rimodulazione del calendario sportivo della seconda parte di stagione, che di fatto sarà la spina dorsale dell’attività sportiva 2020, che consentirà al movimento rallistico italiano di ripartire, rispettando criteri e normative dettate dalle autorità competenti.

La caratteristica del “triplicare” è presto detta: saranno tre gare distinte, con altrettante validità per titoli “tricolori”: Alla validità del Campionato Italiano Rally Terra, di cui sarà la seconda prova, si affianca quella  di pari titolarità per i Rallies storici (seconda prova, denominata “Medio Adriatico”) alle quali andrà ad aggiungersi quella del Cross Country, i cui protagonisti tornano sulla scena del Rally Adriatico dopo ben sette stagioni di assenza.

Inoltre, il fatto di aver accorpato il Rally delle Marche, classico appuntamento sterrato autunnale, sempre a Cingoli, farà si che il Rally Adriatico sarà anche il primo appuntamento del sempre avvincente Campionato Raceday Rally Terra 2020/2021. Anche in questo caso è una gradita novità, certamente dettata da esigenze di un periodo particolare, ma di sicuro conferirà all’evento un valore aggiunto.

UN PROGRAMMA DI GARA SNELLO, LA SFIDA CON IL CRONOMETRO TUTTA SU UN GIORNO

L’evento sarà gara su 2 giorni: sabato 26 settembre sono in programma le ricognizioni, shakedown e verifiche, mentre le sfide saranno tutte concetrate sulla giornata di domenica 27 settembre. Sono previste in totale sei prove speciali per 65 km. di distanza competitiva (due da ripetere tre volte), il totale dell’intero percorso misurerà 204 km.

La partenza sarà alle ore 8,01, l’arrivo alle 17,00, Riordinamenti e parchi assistenza sono previsti a Cingoli.

Tutte e quattro le gare avranno lo stesso percorso e l’intera manifestazione è concentrata nelle 36 ore previste dalle disposizioni Aci Sport post-Covid.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Paolo Andreucci e Francesco Pinelli vittoria al Rally Adriatico e ipoteca sul campionato

Paolo Andreucci: “Abbiamo fatto una gara impeccabile senza sbavature, adesso ragioniamo sul futuro del campionato.” ...