Slalom

CIS: Emanuele Schillace e Domenico Gangemi davanti a tutti nelle classifiche di campionato

Alla vigilia dello Slalom Città di Campobasso – Memorial Gianluca Battistini (presentazione della manifestazione martedì 17, alle 16.30, nella sala del parlamentino di palazzo Vitale a Campobasso), classifiche di campionato cortissime dopo quattro slalom e occhi puntati sui tanti pretendenti ai titoli in palio attesi al via.


Quando mancano pochi giorni al via dello Slalom Città di Campobasso – Memorial Gianluca Battistini, quinta prova valida per il Campionato Italiano Slalom e ideale prima tappa della seconda parte della serie che si disputa sulla distanza delle otto competizioni, la sfida per la conquista dei titoli in palio si annuncia tanto serrata quanto avvincente. Dopo quattro slalom, infatti, ben tre sono stati i vincitori assoluti per cui a contare, e a fare la differenza, nella classifica di Campionato Italiano Assoluto Slalom, quello riservato ai soli piloti su vetture dei Gruppi N, A, Speciale, Prototipo ed E2 SC, sono stati i piazzamenti. Con 49 punti, una vittoria (Slalom Agro Ericino) e due secondi posti (Slalom Torregrotta e Slalom Coppa dei Trulli), sul gradino più alto del podio sale Emanuele Schillace, salito con autorevolezza alla ribalta del tricolore. Il giovanissimo pilota siciliano conquista, al volante della sua Radical SR4 Suzuki, il comando della classifica Under 23 davanti a Giuseppe D’Aversa (Peugeot 106 Rallye) e Michele Poma (Formula Ghipard Suzuki). A fargli momentanea compagnia sul podio dell’assoluto, Giuseppe Castiglione e Salvatore Venanzio, anche loro su Radical SR4 Suzuki. Il primo, anche lui siciliano e l’unico con all’attivo due successi (Slalom Torregrotta e Slalom Salerno), si ferma, con 44 punti, a cinque lunghezze dal capoclassifica; il secondo, con tre risultati utili in quattro slalom (secondo all’Agro Ericino e a Salerno e terzo a Torregrotta), si deve accontentare del gradino più basso la cui quota è fissata a 34 punti. Ad interrompere questo terzetto di piloti su Radical sono i veterani e pluricampioni della specialità Luigi Vinaccia e Fabio Emanuele che, con le rispettive Osella PA 9/90, non hanno alcuna intenzione di abdicare senza lottare. Una lotta bella e equilibratissima che vede il pilota campano, fresco vincitore allo Slalom dei Trulli, spuntarla sul campione molisano per un solo punto.

Accesissimo il confronto per le posizioni di vertice nel Campionato Italiano Slalom, quello aperto a tutte le tipologie di vetture, a parte le Energie Alternative, le Autostoriche e le Attività di Base, con un punteggio legato ai piazzamenti nelle classifiche di Gruppo e Classe. Sei, infatti, i piloti a contendersi il primato racchiusi nell’arco di soli tre punti. Al comando, con 30,5 punti, si piazza Domenico Gangemi che, su Fiat 127 Gruppo E1, tiene dietro di sé Emanuele Schillace, secondo a 1,5 lunghezze su Radical SR4 Suzuki. Gradino più basso di questo podio di mezza stagione per Benedetto Guarino che, con 28,5 punti conquistati alla guida di una Peugeot 106 Rallye Gruppo N, precede di mezza lunghezza un paio di piloti appaiati in quarta posizione su vetture quasi gemelle: Antonino Carpentieri, direttissimo avversario su una Peugeot 106 Rallye Gruppo N e Alessio Truscello con la stessa berlinetta della Casa del Leone in versione Gruppo A. Chiude questo sestetto Ignazio Bonavires che, anche lui su Peugeot 106 Rallye Gruppo N, è bravo a mettere insieme 27,5 punti da cui guardare per dare, lui come gli altri, l’ assalto alle posizioni che contano.

Assalto che potrà partire già a partire da domenica 22 luglio, data in cui si correrà lo Slalom Città di Campobasso – Memorial Gianluca Battistini: tre manches lungo i 3400 metri contro il tempo del percorso di gara, rallentati e scanditi da sedici postazioni di rallentamento, che consegneranno alle cronache il nome di un vincitore e regaleranno, oltre a preziosi punti per chi corre, lo spettacolo dei motori cui assistere applaudendo le gesta dei campioni e dei piloti, veri protagonisti di questa giornata di festa dei motori in Molise.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker