Home » Slalom » CIS: PER GRAMMATICO DEBUTTO PRAGMATICO

CIS: PER GRAMMATICO DEBUTTO PRAGMATICO

Il torinese esordisce con la Radical SR4-1600 che sposerà presto, nello slalom tricolore Garessio-San Bernardo. Schillace in lotta per il titolo e Malvasio al rientro, completano il roster AutoSport Sorrento del week end.

Ci sono già, belli pronti e definiti, tutti gli step: mancano solo le firme sugli atti. Come ogni percorso di nozze, Andrea Grammatico e la Radical SR4 più prestante si sono conosciuti in via preliminare a Sarno e adesso faranno una trasferta più impegnativa insieme, come prologo agli impegni comuni per il 2019, concentrati sul Tricolore Slalom a programma parziale. Grammatico viene dal motocross, ma la sua primordiale estrazione off road l’ha poi convertita alla piccola Formula Kali’, che gli ha formattato i primi automatismi di guida a quattro ruote. La SR4-1600 lo colpisce per livello generale e potenza del motore, che lo portano a guardare con fiducia ma pragmatismo insieme, alla prima sfida di alto livello con i più forti sceriffi da combattimento, dell’ItalSlalom. Nulla da dimostrare agli altri ma solo feeling da cementare, fra il 24enne e la vettura britannica. La squadra sarà preziosa come sempre, nel seguirlo ed impostarlo.

Altro discorso per Emanuele Schillace, cresciuto nelle corse dal minuto zero della sua esistenza, per “colpa” di papà Franco, pilota anche lui. Il messinese ha gli stessi punti in classifica dello sfidante diretto Castiglione, ma conta due vittorie in meno. Per lui la mission e’di arrivare in qualunque caso davanti al dirimpettaio di graduatoria, puntando poi le ultime due gare di Bolca e SerraStretta, a coefficiente aumentato. Con un nuovo assetto concepito dall’AutoSport Sorrento, Schillace aveva vinto a Oppido e adesso verificherà la bontà del setting attuale, anche per il veloce ed esteso percorso aretino, da quarta e quinta marcia. Roberto Malvasio, dopo varie positive uscite in salita fatte con la SR4 negli anni, torna dove aveva debuttato con la macchina britannica, centrando perlopiù un secondo posto assoluto. Il veterano toscano affronta con entusiasmo il rientro nelle gare a birilli, conscio del valore degli specialisti in gara e della posta in palio che si giocano, affidandosi al feeling stabilito con la macchina e la squadra biancorossa nel tempo, per cercare un posto al sole nella combattiva platea degli slalomisti. Quattro km per 15 postazioni, il format del percorso previsto, in passato teatro di una splendida cronoscalata.

Francesco Romeo
as AutoSport Sorrento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

SLALOM DELLE FONTI 10a EDIZIONE: FESTA IL 28 OTTOBRE CON MAURO PREGLIASCO

I motori tornano ad accendersi l’ultimo weekend del mese, nella cittadina palermitana ‘dell’acqua e dei ...