Cronoscalate

CIVM A MORANO: RODINO E MANCARUSO PROTAGONISTI

Perentorie vittorie di classe per questi due esponenti della New Generation Racing, in un week end segnato da podi e piazzamenti, ma tribolato da alcuni out tecnici.


 CIVM A MORANO: RODINO E MANCARUSO PROTAGONISTI CIVM A MORANO: RODINO E MANCARUSO PROTAGONISTI

La trasferta calabrese dell’Ital Salite era molto attesa e la resa, sebbene positiva per alcuni aspetti, non ha rispecchiato appieno i valori in campo. Il team New Generation Racing torna da Morano con la doppia consapevolezza di avere un parco piloti e vetture capace di ben figurare o lottare per la vittoria in molti gruppi, unita a quella che le complessità e le insidie delle gare su strada, talvolta travalichino il livello complessivo di uomini e mezzi, sostanziandosi in uscite e out tecnici sempre in agguato. Gianluca Rodino e Alfredo Mancaruso, ottimi interpreti della due giorni cosentina, hanno ottenuto il massimo score di scuderia del week end calabro, con le loro vittorie di classe in RS1600 Plus e in E1-1150 Moto. Rodino ha confermato lo splendido stato di forma attuale, conclamatosi non solo con un’altra vittoria in sequenza ma con i distacchi abbondanti rifilati agli avversari diretti, in nessuna fase vicini al passo dell’esperto pilota catanzarese, totalmente in sintonia con la propria Peugeot 106. Mai in bilico il suo primato, tanto alla vigilia, quanto nella doppia manche di gara: dopo la vittoria nella recente salita indigena della Coppa Sila, arriva così un altro traguardo premiante per lui.

 CIVM A MORANO: RODINO E MANCARUSO PROTAGONISTI CIVM A MORANO: RODINO E MANCARUSO PROTAGONISTI

Mancaruso, pilota-meccanico di vulcanica passione, ha bissato l’appuntamento col successo di classe già centrato a Fasano, prendendosi la meritata vittoria con la Peugeot 205 da lui interamente concepita e sviluppata. Un risultato questo, che lo ripaga ulteriormente dei molteplici sforzi quotidiani.

Note liete sono arrivate dalle VBC di gruppo 2, in cui Antonio Cavalieri ha acciuffato un ottimo secondo posto di classe. Piazzamenti invece per i compagni di team Felice Butera e Giuseppe Torcasio, rispettivamente quinto e settimo finale. Per il VBC di gruppo 5, ritiro in gara-1 e quarta piazza nella seconda manche per Antonio Ferragina, ed ancora ottava posizione per Francesco Mercuri che preferiva saltare gara-2 per i problemi occorsi al fratello, l’eptacampione italiano Angelo, out per un’uscita di strada dopo un week end molto complicato, non in linea con i suoi abituali standard.

In classe RS1400, Valerio Gatto ha ben incentivato lo score di scuderia centrando un terzo posto di classe, mentre Maurizio Argirò ha solo sfiorato il podio, fermandosi a un comunque positivo quarto posto di N1600.


Saverio Scerbo ha invece colto la sesta posizione finale, in classe RS2000Plus.

Out tecnici per Domenico Rotella e Antonio Paone, alle prese con noie al cambio della sua X1-9.

Francesco Romeo
As New Generation Racing

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker