Home » Salita » CIVM » CIVM, MORANO: IL RITORNO DI LUCA LIGATO

CIVM, MORANO: IL RITORNO DI LUCA LIGATO

Il bicampione italiano in forze al Project Team, affronterà la crono calabra con la Radical Pro Sport Super Evo 1600 di Cuzzola, concepita da Peppe Spoto.

Aspettava l’occasione giusta e si è materializzata in una gara di casa, veloce come piace a lui. Luca Ligato torna finalmente nel cockpit dopo una lontananza dalle cronoscalate, lunga oltre un anno. Quella con la splendida Radical ProSport SuperEvo da litro e sei di Giuseppe Cuzzola, realizzata da Peppe Spoto, sarà la sua prima gara con una vettura spinta da un motore da moto.

Ligato non aveva finora ambito a correre su vetture quali la Osella Junior, pur riconoscendola molto performante, per la sua preferenza rivolta ad auto con motore due o tre litri, rigorosamente di estrazione automobilistica. La grandissima quota tecnica riconosciuta alla splendida vettura del pilota reggino però, a cui lo lega un rapporto di amicizia, lo ha portato con grande slancio verso questo rientro per la tappa tricolore fra Morano e Campotenese.

Nel 2019, questa potente e curata Radical gestita dallo specialista Spoto è stata guidata con ottimi risultati dal veterano Franco Caruso. Ci sono pertanto i presupposti perché anche un pilota giovane e molto veloce come Ligato, iscritto all’appuntamento calabro del Civm col Project Team, possa fare bene nella  tappa cosentina del tricolore.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Stefano Crespi costretto al ritiro alla 69^ Trento-Bondone dopo ottime prestazioni

Si è conclusa con un ritiro la prestazione di Stefano Crespi alla 69^ Trento-Bondone, l’appuntamento ...