Kart

Concluso a Sarno un bagnatissimo Trofeo Nazionale ACI Karting

Si aggiudicano i titoli nazionali Fusco in KZ2, Peebles nella MINI Gr.3 con vittoria in gara di Nakamura, Busso nella 60 Mini, Marchetti nella KZN Junior, D’Antoni nella KZN Under, Gagliardini nella KZN Over, Scognamiglio nella X30 Junior con vittoria in gara di Antonov, Albanese nella X30 Senior.


Nonostante la pioggia torrenziale che si è abbattuta sul circuito Internazionale Napoli di Sarno per le Finali del Trofeo Nazionale ACI Karting, le gare si sono svolte regolarmente grazie all’efficace organizzazione del circuito, anche se il programma ha avuto circa un’ora e mezzo di ritardo rispetto all’inizio dell’evento. In pista si sono succeduti i piloti della KZ2, MINI Gr.3, 60 Mini, KZN Junior, KZN Under, KZN Over, X30 Junior, X30 Senior, tutti impegnati a conquistare i titoli nazionali di categoria riservati ai conduttori con licenza italiana. Diversi anche i piloti stranieri presenti alla manifestazione, soprattutto nella MINI Gr.3 e X30 Junior, per loro c’è stata la soddisfazione a poter ambire alla conquista della coppa di gara, in quanto “trasparenti” ai fini del Trofeo Nazionale ACI Karting.

In KZ2 Fusco si aggiudica anche il Trofeo Nazionale dopo la vittoria in Coppa Italia.
In KZ2 Giuseppe Fusco (Tony Kart-TM Racing) si è confermato vincente sull’asfalto bagnatissimo della prima finale di giornata, andando subito in testa per rimanervi fino alla bandiera a scacchi, bissando il successo ottenuto in Prefinale. Ad inseguire Fusco, già vincitore della recente Coppa Italia,  è stato soprattutto Simone Iaquinta (BirelART-TM Racing) che è riuscito a conquistare un bel secondo posto finale, così come ottima è stata la terza posizione ottenuta da Antonio Piccioni (BirelART-TM Racing). Un po’ più attardato in quarta posizione ha concluso Matteo Massetani (CRG-TM Racing) dopo essersi fatto valere con il terzo posto in Prefinale. Quinto in classifica ha concluso Giuseppe Rendina (CRG-TM Racing) davanti a Alessio Deledda (Drago-TM Racing).

A Antonov la vittoria nella MINI Gr.3, a Peebles il titolo nazionale.
Battaglia incredibile fra i giovanissimi della MINI Gr.3, in una gara svolta in due frazioni per la violenza della pioggia che si è abbattuta sul circuito pochi giri dopo la partenza della finale. Alla ripresa dopo la bandiera rossa per lo stop provvisorio, è stato il russo Stepan Antonov del Team Driver su KR-Iame ad aggiudicarsi la finale, mentre il suo compagno di squadra, l’australiano Griffin Forrest Peebles con licenza italiana, grazie al secondo posto si è assicurato la conquista del titolo nazionale. Sul podio di Sarno è salito anche l’olandese Dean Hoogendoorn (KR-Iame) con il terzo posto. I tre piloti si sono così rivelati protagonisti dell’intero weekend, Peebles con la vittoria anche in Prefinale davanti proprio a Antonov e Hoogendoorn, e quest’ultimo autore della pole position in prova. Con il quarto posto si è piazzato Mattia D’Erme MDRKT/IPK-Iame), davanti al romeno Eric Cristian Enache (Tutuian Racing/Parolin-Iame) e i due compagni di squadra di Italcorse Alessandro Califano e il bulgaro Kirill Kaptur. Nella top ten si sono classificati Mattia Padoan (Team Driver/KR-TM Racing), Paolo Tizzano (Evokart/Evokart-TM Racing) e il cinese Zhen Rui Chi (Gamoto/Tony Kart-TM Racing).

Nella 60 Mini domina Busso.
Davvero implacabile il siciliano Ludovico Busso (Gamoto/Tony Kart-TM Racing) nella più giovane categoria della 60 Mini. Busso ha dominato anche la Finale dopo essersi imposto in prova e in Prefinale. In una gara condizionata anche questa dalla pioggia, il secondo posto l’ha ottenuto Andrea Bruscino (Tony Kart-TM Racing) che ha riscattato bene la sua quinta posizione della Prefinale, mentre nella lotta per la terza posizione ha avuto ragione Nico Carfagna (Energy-TM Racing) su Federico Pastore (IPK-TM Racing). Michale Maggi (IPK-TM Racing) si è piazzato quinto, con Cristian Blandino (Parolin-LKE) sesto.


Super Marchetti nella KZN Junior.
Samuele Marchetti (Praga-TM Racing) ha fatto sua la KZN Junior dopo aver vinto anche la Prefinale e aver ottenuto il miglior tempo in prova. In Finale Marchetti ha condotto sempre in testa, inseguito da Andrea Pastorino (BirelART-TM Racing) fin sul traguardo. La terza posizione per il podio è andata a Angelo Raffaele Bolvino (BirelART-TM Racing) che a inizio gara è riuscito a superare Federico Fasano (TK-TM Racing), mentre in quinta posizione ha terminato Matteo Donini (Auriga/EKS-TM Racing).

D’Antoni imbattibile nella KZN Under.
Nella KZN Under Marco D’Antoni (FK Motorsport/BirelART-TM Racing) si è confermato vincente anche in Finale dopo essersi aggiudicato la Prefinale. Consistente il suo vantaggio sugli avversari, oltre 13 secondi, con Filippo Golin (La Motorsport/Intrepid-TM) in seconda posizione e Simone Lepri (KR-TM Racing) in terza. Le altre migliori posizioni sono andate a Renzo Pecutari (BirelART-TM Racing) con il quarto posto e a Sabato Anzelmo (LG Motorsport/BirelART-TM Racing) quinto.

In KZN Over Gagliardini bissa il successo della Coppa Italia.
Grazie ad una penalizzazione di 5 secondi assegnata a Leonardo Cucciarelli (Evokart/Evokart-TM Racing), è stato Paolo Gagliardini (Sodikart-TM Racing) ad aggiudicarsi il successo in KZN Over e bissare così il successo che aveva conquistato nella recente Coppa Italia. Cucciarelli si è dovuto pertanto accontentare del secondo posto, mentre Pietro Sebastiani (BirelART-TM Racing) ha guadagnato la terza posizione nonostante anche questi sia incappato in una penalizzazione di 5 secondi. Più staccato è terminato Roberto Perri (BirelART-TM Racing).

Nella X30 Junior vince il giapponese Nakamura, ma il titolo nazionale è di Scognamiglio.
Nella X30 Junior anche in Finale è proseguito il duello che aveva caratterizzato la Prefinale, e anche questa volta è stato il giapponese Kean Nakamura-Berta del Team Driver su KR-Iame a ottenere il successo davanti al compagno di squadra, il russo Dmitri Matveev, questa volta con un vantaggio più consistente, oltre 10 secondi, rispetto ai 60 millesimi della Prefinale. Alle spalle dei due piloti stranieri, chi ha ottenuto anche un bel riconoscimento è stato Manuel Scognamiglio (Gamoto/Tony Kart-Iame), terzo sul traguardo dopo una gran rimonta e vincitore del titolo nazionale che è andato a far compagnia agli altri due titoli conquistati quest’anno dal pilota napoletano, il Campionato Italiano e la Coppa Italia. Fra i migliori, quarto si è piazzato Valentino Ledda (KR-Iame), quinto Riccardo Vasetti (Tony Kart-Iame), sesto l’ucraino Oleksandr Bondarev (Tony Kart-Iame).

Albanese spadroneggia nella X30 Senior.
Federico Albanese su Tony Kart-Iame non ha avuto rivali nella X30 Senior, vincendo con autorità la Finale dopo essersi imposto anche in Prefinale e in prova. Il secondo posto in Finale l’ha ottenuto nelle ultime battute Ferdinando Taddei (PRK/Tony Kart-Iame) che è riuscito a sorprendere Alessandro Lizio (T Motorsport/Tony Kart-Iame), mentre in quarta posizione è terminato Riccardo Pelloni (Evokart-Iame) davanti a Federico Felici (Tony Kart-Iame) Alessio Mario Abbate (Newman Motorsport/Tony Kart-Iame).


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker