Home » Salita » Coppa Selva di Fasano: Missione compiuta

Coppa Selva di Fasano: Missione compiuta

Coppa Selva di Fasano: Missione compiuta

Leo Isolani conquista il Gruppo GT alla 54ª Coppa Selva di Fasano. Potrebbero bastare queste semplici parole, se non si trattasse di una vittoria carica di significato quella conquistata ieri dal pilota di Castelfidardo nell’8° round del Campionato Italiano Velocità Montagna 2011.
La disputa di una sola manche di prove cronometrate, sabato, basta a “prendere le misure” di un tracciato reso infido da una pioggia insistente caduta prima dell’alba. Ma l’obiettivo principale rimane la ripresa dal “dopo Rieti”, riacquistare quella combinazione di automatismi, sicurezza e grinta per poter ambire all’ennesima vittoria.

Già domenica mattina un vento fresco provvede a spazzare via definitivamente nubi ed incertezze, stabilizzando il meteo sul sereno stabile con temperatura in aumento. Temperatura che diventa bollente con il responso di Gara 1: 2’31″28 il tempo segnato da Isolani. Un tempo piuttosto lontano dal suo record personale a Fasano a causa di un tracciato ancora piuttosto scivoloso, ma sufficiente a porre un abisso di ben 7″77 sul diretto inseguitore in Campionato.
In Isolani Racing Team non si dorme e nella pausa fra le due gare si cerca di affinare il set-up della Ferrari 575 GTC di Isolani, con lo scopo di centrare il bottino pieno anche nel secondo impegno della giornata. Impresa che riesce seppur con una lieve flessione al cronometro, ma con un’altra piena vittoria GT in Gara 2.
Il responso finale è così di 9 secondi netti di distacco complessivo fra Isolani e Forato, 2° classificato in Gruppo GT.

Grande il ricordo dedicato a Georg Plasa da parte di tutti i presenti a Fasano. Oltre al minuto di silenzio celebrato sabato mattina prima dell’inizio delle ostilità, molti piloti hanno voluto ricordare il campione tedesco con una scritta, una dedica particolare sulle proprie vetture, così come ha fatto con striscioni vari qualche spettatore del numeroso pubblico accorso in Puglia. Anche l’intento di Leo Isolani è quello di dedicare direttamente dal podio l’ennesima vittoria GT all’amico e compagno di molte avventure.

Intento purtroppo vanificato dal reclamo presentato da Antonio Forato nei confronti di Isolani.
Mentre in Selva inizia la cerimonia di premiazione, le vetture dei due piloti vengono così condotte in officina per i controlli richiesti. Le procedure si prolungano fino a tarda sera, con un “nulla di fatto”: vettura ovviamente regolare, convalida finale della Vittoria di Leo Isolani e punti di distacco nella classifica provvisoria di Campionato che salgono così a 17.

Ora i motori in CIVM si fermano per un altro weekend: appuntamento il 6/7 Agosto a Cosenza, in Calabria, con la 25ª Salita della Sila.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...