Home » Salita » COPPA TEODORI: LA 52^ EDIZIONE SARA’ EUROPEA

COPPA TEODORI: LA 52^ EDIZIONE SARA’ EUROPEA

Ascoli Piceno – Presso la sede dell’Automobile Club Ascoli Piceno è stata resa nota alla stampa la promozione europea della Coppa Paolino Teodori. La 52^ edizione, in calendario dal 28 al 30 giugno 2013 sarà valida oltre che per il CIVM, anche come settima prova del Campionato Europeo della Montagna. All’incontro hanno preso parte Guido Castelli, sindaco di Ascoli Piceno e Massimiliano Brugni assessore allo Sport, assieme ad Elio Galanti presidente dell’Automobile Club, Paolino Teodoridelegato marchigiano Csai, Nico De Angelis presidente del Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno, con Giovanni Cuccioloni vicepresidente e Pierluigi Terrani direttore sportivo.
A distanza di 24 anni (l’ultima edizione risale infatti al 1989), la cronoscalata ascolana da Colle San Marco a San Giacomo tornerà quindi ad essere centro d’attrazione europeo per la spettacolare specialità. Il grande lavoro organizzativo delle precedenti edizioni, con il grande traguardo del mezzo secolo celebrato nel 2011, ha così dato i suoi frutti e nelle parole del sindaco Castelli e del presidente Galanti è stato messo proprio in evidenza il progressivo costante inseguimento della qualità e della sicurezza. Da parte di De Angelis sono stati ricordati gli uomini del Comitato Organizzatore che per primi riuscirono negli anni settanta ed ottanta a compiere l’ingresso in Europa: Innocenzo Cenciarini (presidente dell’Automobile Club e commissario sportivo internazionale), Emilio Lombardo (storico direttore di gara), Emidio Cappelli (altro presidente dell’AC) ed altri ancora. L’assessore Brugni ha ribadito l’importanza della gara che fa parte a pieno titolo della tradizione cittadina assieme alla Quintana ed a Sant’Emidio, e per questo rappresenta da decenni un appuntamento estivo da non mancare. Tra l’altro la competizione fa parte dell’eccellenza sportiva della città, recentemente insignita
del prestigioso titolo di “Città Europea dello Sport 2014”.
Questa meritata promozione nell’ambito del CEM è stata resa possibile dalla grande collaborazione che lo sta organizzativo ha saputo instaurare con gli enti locali, ed è questo – dalle parole del vicepresidente Cuccioloni – un argomento che ha avuto il suo peso nei rapporti ispettivi di CSAI e FIA.
L’evento, da sempre legato al territorio e per esso motivo d’immagine e ritorno economico, può contare su un gruppo di lavoro animato da appassionato volontariato, che ha saputo nell’ultimo decennio far risorgere la manifestazione da semplice salita nazionale alla Coppa Italia, al CIVM, Coppa Europa e Challenge, no all’ultimo gradino del Campionato Europeo, una serie di 13 gare che si disputeranno anche in Francia, Spagna, Portogallo, Austria, Repubblica Ceca, Slovenia, Svizzera e Croazia.

Ufficio stampa Coppa Teodori

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...