CIR

Crugnola-Ometto concludono al secondo posto il Rally Roma Capitale con la i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia

Andrea Crugnola e Pietro Ometto hanno conquistato il secondo posto assoluto nel Rally Roma Capitale con la Hyundai i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia gestita da Friulmotor.


La sfida nella gara più impegnativa del Campionato Italiano Rally 2021 si è chiusa in maniera positiva: il campione italiano in carica è partito forte conquistando la vittoria nella prova speciale in diretta TV alle Terme di Caracalla, conquistando i 4,5 punti messi in palio dalla Power Stage. Nella seconda lunga giornata tra le strade di Fiuggi ha vinto ancora due prove confermandosi al comando della classifica generale sia del Campionato Italiano, sia di quello Europeo dove era occasionalmente iscritto.

Nella seconda speciale dell’ultima tappa il pilota varesotto ha pagato una foratura causata da una pietra a bordo strada, che gli ha fatto perdere ben 32” e la testa della gara e la seconda posizione utile in chiave campionato.

“Abbiamo dimostrato anche in una gara dell’Europeo, contro i migliori specialisti internazionali, di poter lottare per la vittoria potendo contare anche su una vettura molto competitiva e questo è l’aspetto positivo del lungo weekend laziale”dichiara Andrea Crugnola“Per contro chiudiamo al secondo posto per aver trovato una grossa pietra in un taglio che non potevamo evitare e perdendo mezzo minuto. Sono dispiaciuto perché contavamo molto nella vittoria qui a Roma e nel massimo dei punti che il coefficiente 1,5 garantiva, ma è andata così. Adesso abbiamo ancora tre gare al temine, dobbiamo cercare di vincerle tutte per migliorare la nostra classifica e sperare di poter lottare ancora per il titolo in una stagione decisamente poco fortunata”.   

A correre tra le strade laziali era presente anche la seconda Hyundai i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia gestita da S.A. Motorsport, iscritta al campionato europeo ERC. Umberto Scandola e Danilo Fappani hanno faticato più del previsto a trovare il set-up ideale e fin dalle prime prove si sono dovuti accontentare di entrare nella top ten. Anche per loro un problema a un pneumatico ha fatto perdere tempo prezioso nella PS9 che ha portato a un 12esimo posto tra gli iscritti all’Europeo, alle spalle di un’altra Hyundai i20 R5 guidata da Breen-Nagle che hanno concluso al nono posto.


Non siamo assolutamente contenti del risultato finale e dei tempi che abbiamo fatto segnare lungo tutto il weekend” – sottolinea Umberto Scandola“Adesso cercheremo di capire cosa non ha funzionato in questo rally dal quale mi aspettavo un risultato completamente diverso, viste le mie due vittorie in passato. Nelle prossime settimane andremo a difendere la testa nel Campionato Italiano Rally Terra ad Arezzo e poi in Repubblica Ceca con il Rally Barum. Vogliamo ritornare ad essere tra i protagonisti”.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker