Home » Salita » CUBEDA E LA PA2000 TRIONFANO ANCHE AL REVENTINO

CUBEDA E LA PA2000 TRIONFANO ANCHE AL REVENTINO

Il catanese Cubeda fa il bis in CalabriaEntusiasmante secondo successo consecutivo, primo nel Campionato Italiano, per il pilota catanese della Cubeda Corse con la nuova sport prototipo by Osella: “Era inimmaginabile, siamo felicissimi, ma il primo obiettivo resta lo sviluppo”. Nel round calabrese del CIVM il team etneo esulta anche per le prestazioni degli altri portacolori

Lamezia Terme (CZ), 4 agosto 2013. Due vittorie in due gare. La Cubeda Corse e Domenico Cubeda al volante della nuova Osella PA2000 Honda hanno trionfato alla 15° Cronoscalata del Reventino, nona prova del Campionato Italiano Velocità Montagna disputata a Lamezia Terme. Per la scuderia e il pilota catanese, che avevano “rotto il ghiaccio” a Morano in TIVM appena due settimane fa, quella della gara calabrese è la prima vittoria nella massima serie nazionale delle salite (il CIVM). Grazie alla “replica” di un perfetto lavoro di squadra, che ha coinvolto anche i preparatori Paco74 di Pasquale Nolè e la LRM dei fratelli Petriglieri, oltre che lo stesso Osella, Cubeda è riuscito a sfruttare il potenziale a disposizione pur dovendo fronteggiare una leggera toccata in gara-1 e con una perfetta salita nel secondo passaggio di giornata si è guadagnato il primo gradino del podio. Alla fine, il crono totale fatto registrare dal veloce driver etneo, ancor una volta efficace nel migliorare salita dopo salita lungo i tecnici 6000 metri del tracciato, è stato di 5’30”27 (gara-1: 2’45”79; gara-2: 2’44”48).

Ed è di nuovo grande la gioia di Cubeda e della scuderia etnea a fine gara: “Sono davvero soddisfatto perché nonostante il primo impegno che riguarda me e la PA2000 resta quello legato allo sviluppo dell’auto stanno arrivando dei risultati inimmaginabili. Significa che tutte le realtà impegnate, Osella compresa, hanno lavorato e stanno lavorando bene e io sto ‘capendo’ la vettura a ogni salita un po’ di più. Siamo molto contenti per questo e per aver migliorato ancora in progressione, segnando anche il record della gara per quanto riguarda i prototipi biposto”.

Al Reventino la giornata trionfale del team presieduto da Sebastiano Cubeda, soddisfatto del lavoro svolto finora dall’intero staff e felice per gli ottimi risultati incamerati da una scuderia che solo da poco ha iniziato l’attività, è stata completata dagli exploit degli altri portacolori. A iniziare dal moranese Umberto Berardi con la Lola Dome by Dalmazia, che si è imposto nella classe 2000 tra le monoposto dell’E2/M e, anche lui con una bella progressione nei tempi, è stato capace di conquistare la top-ten assoluta. Super è stata la prova del catanzarese Francesco Ferragina con l’agile Elia Avrio ST09 Evo, vincitore nella classe 1300 del gruppo E2/B e del Trofeo dedicato a Leonardo Elia come migliore pilota su vettura del costruttore calabrese, la cui azienda è ora portata avanti dai figli Sebastiano e Tommaso. Cubeda Corse ha dato poi spettacolo nel gruppo E1, dove il moranese Natale Stabile con l’Alfa Romeo 147 GTA è secondo di gruppo e in classe 2000 con tanto di vittoria parziale di classe in gara-2 e il cosentino Giuseppe Aragona al volante della Peugeot 106 conclude quarto di gruppo con il successo nella classe 1600, dove è sempre più leader nel Tricolore. Tra le scadute di omologazione, ottima la prestazione di Gianluca Filesi. Nonostante la rottura di una marcia che l’ha costretto a salire senza la terza in entrambe le gare, il ragusano è salito sul podio di gruppo E3/A, secondo nella classe 1400, con la Peugeot 205 R.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PEZZOLLA: MERLI E FAGGIOLI COME IRLANDO E DANTI

Molto preoccupato: questa figura carismatica delle corse in salita, ci ha rappresentato la sua estrema ...