PISTA

DB MOTOSPORT PRONTA AD UN 2021 D’EFFETTO: AUTO, MOTO, CIRCUITI, CRONOSCALATE E KART ALLA RICERCA DI NUOVE SODDISFAZIONI

Il sodalizio lucchese che fa capo al pilota Riccardo De Bellis, dopo un 2020 che pur con le difficoltà della pandemia è stato proficuo di soddisfazioni e ricco di iniziative sociali, è pronto ad un’annata da protagonista.


L’anno passato contraddistinto da un forte impegno nel sociale, con l’acquisto di un defibrillatore donato alla Polizia Stradale di Lucca, in ricordo del fratello di De Bellis, sovrintendente di Polizia, scomparso prematuramente nel 2013.

Un 2020 che nonostante l’emergenza sanitaria ha dato grandi soddisfazioni, utile trampolino per un 2021 che vuole essere sempre più solare con grande impegno a tutto tondo, dalle competizioni in auto e moto, alle iniziative sociali. Ecco sintetizzato il momento di DB MOTORSPORT, che fa capo al pilota Riccardo De Bellis, plurititolato tricolore in circuito, che peraltro quest’anno festeggia i 30 anni di carriera, quindi di licenza sportiva, punteggiata da 5 titoli tricolori, uno nelle cronoscalate e quattro in pista.

Il 2020, per De Bellis-pilota è stato anno transitorio, correndo praticamente a titolo di test in tre gare con la sua Porsche GT3, ma per il sodalizio lucchese l’annata è stata arricchita da un titolo europeo, quello conquistato da Giovanni Lombardi nel Campionato Continentale di cronoscalate in moto d’epoca classe 250, oltre a quello di vice campione italiano della stessa categoria. Stessa lunghezza d’onda per il figlio, Marco, laureatosi Campione Italiano di cronoscalate pure lui, ma nella categoria “moto3”.

La griffe DB Motorsport si è vista poi in varie competizioni di rally in Toscana, con Christian Soriani in veste sia di pilota che di navigatore, e con Gabriele Pellegrini, mentre nel karting è stata seguita con particolare attenzione l’attività di Marco Ramacciotti nel campionato regionale classe 125 “club”.


Con l’attività sulle quattro ruote ridotta ai minimi termini anche per via dell’emergenza sanitaria, De Bellis si è invece impegnato in eventi a due ruote, con la BMW GS. Ruote “artigliate”, partecipando alla Transitalia Off Road, tre giorni in quattro regioni del centro Italia, poi alla Transitalia Marathon da Rimini a L’Aquila, con ben 450 partecipanti da tutto il mondo. De Bellis ha poi preso parte alla “Eroica”, una due giorni fuoristrada sulle stesse strade della classica gara ciclistica nella terra di Siena.

UN GRANDE IMPEGNO NEL SOCIALE

La tradizione vuole che DB Motorsport affianchi all’attività sportiva un forte impegno sociale. Nel recente passato sono state attuate iniziative per le scuole in Africa, si è sempre cercato di dare voce ai più sfortunati con il messaggio appunto dello sport.

Il 2020 non si è sottratto da questa consuetudine ed ecco che lo scorso febbraio è stato consegnato un defibrillatore alla Polizia Stradale di Lucca, dopo una raccolta fondi avviata da oltre un anno. La consegna è avvenuta alla presenza del Prefetto e del Questore di Lucca, oltre che del Comandante della Polizia stradale, in nome di Alessandro De Bellis, il fratello di Riccardo, sovrintendente di Polizia, mancato prematuramente nel maggio del 2013: “Per contribuire a salvare vite umane – dice De Bellis – nel ricordo di chi non c’è più”.

E’ stato poi organizzato il “Memorial Alessandro De Bellis”, un raduno sulle colline lucchesi, che ricorda sempre il fratello scomparso, oltre ad un’altra iniziativa a Campo Imperatore (L’Aquila), ritrovo annuale dei soci del sodalizio.


Si passa al 2021, che potrebbe conoscere un “ritorno all’antico”, in quanto De Bellis ha in progetto di tornare alle cronoscalate, con la Porsche 991 GT3 Cup preparata da ZRS e rivitalizzata nel propulsore. Nel 2008 De Bellis si aggiudicò il tricolore di categoria e lo stimolo di tornare sulle montagne è molto forte. In alternativa vi è il rinnovato impegno in circuito o magari anche fare un programma misto. Rimarranno poi da correre almeno due rallies storici con la Porsche 911 di Balletti, mentre per quanto riguarda le moto i Lombardi padre e figlio saranno di nuovo al via del Campionato Italiano ed Europeo di moto in salita, cercando nuovi allori.

E, sempre nelle due ruote, De Bellis si riconfermerà fuoristradista partecipando a competizioni ufficiali nella categoria “Adventuring”. Oltre sicuramente alle diverse occasioni di piloti affiliati nei rallies della VI zona di Coppa Italia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker