Home » Salita » Debutto vincente per la Catania Corse

Debutto vincente per la Catania Corse

01-05-2012 – Al debutto nel CIVM la rinata Catania Corse ha dominato la classifica riservata alle scuderie, legittimata anche da sette primi posti di classe, e rilancia la sfida per la successiva Coppa Nissena.

“ Veni Vidi Vici” è la storica frase che con pieno diritto avrebbe potuto pronunciare Antonio Leonardi, il direttore sportivo della Scuderia Catania Corse, ritirando la coppa riservata alle scuderie dal gradino più alto del podio nella meravigliosa spianata della cattedrale di Erice al vero debutto nel Campionato Italiano Velocità Montagna 2012. Lo squadrone della Catania Corse ha dominato il primo appuntamento siciliano con ben sette vittorie di classe, tre secondi posti e quattro terzi posti a cui si sono sommati altri onorevoli piazzamenti.

 

Ancor più eclatanti avrebbero potuto essere i risultati individuali senza la sfortuna che ha colpito alcuni dei protagonisti: Giovanni Cassibba si è fermato nella prima manche per un piccolo problema meccanico che lo ha fatto girare, recuperando poi nella seconda frazione di gara, mentre il figlio Samuele non ha potuto risolvere i gravi problemi di assetto della sua Formula Master ed ha pensato a portare a casa preziosi punti in chiave campionato essendo già Campione in carica under 25. Problema simile per Francesco Conticelli che non ha ancora trovato il feeling giusto con la sua nuovissima Osella PA 21 Evo ma che in prospettiva è atteso a scalare le posizioni di vertice delle classifiche.

Nessun problema invece per Fabio Peraino (Radical) che ha festeggiato il debutto nelle cronoscalate al volante della biposto inglese con una perentoria vittoria di classe, la stessa (E2B 1.3) dove Alessia Sinatra (Radical) si è piazzata al terzo posto condito dalla vittoria nella Coppa Dame e nella Under 25 di Gruppo. Vittorie anche per Francesco Corallo (Osella PA 20), che ha fatto tremare il Monte Erice con l’ineguagliabile grintosa melodia del suo potentissimo propulsore, e per Vincenzo Conticelli (Osella PA30 Zytek) che ha puntato anche a ritrovare confidenza con l’impegnativa vettura tra gli scivolosi tornanti ericini. Anche Rosario Pappalardo (Osella PA 20) è salito sul gradino più alto del podio mentre Francesco Marceca (Osella PA 21) si è piazzato al quinto posto. Il giovanissimo Agostino Bonforte (Gloria), nonostante dei problemi alle gomme nella prima manche ha dominato la sua classe mostrando una grinta eccezionale già dalla prove; tra le turismo, nella combattuta classe 1.6 del Gruppo N, alle brillanti prestazioni dei fratelli Fichera, con Salvatore più veloce di Antonio, si è sommato il terzo gradino del podio per Gaspare Campo.

Entusiasmo contagioso quello del maltese David Anastasi, seguito da un nutrito gruppo di connazionali ed ammirato da tutto il pubblico al volante del suo prototipo di “old Mini” spinto da un motore motociclistico turbocompresso: la scarsa conoscenza del percorso lo ha portato a migliorare ad ogni prova, un’esperienza indimenticabile che lo sportivo maltese ha intenzione di ripetere presto. Nel Gruppo E3 vittoria di classe per Olindo Cassibba (Fiat Ritmo Abarth) ed un secondo posto da applausi per il giovane Nino Lo Nigro che in prova aveva semidistrutto l’avantreno della sua Renault 5 Gt Turbo: aver tagliato il traguardo  è già un premio anche per l’enorme lavoro di chi lo ha messo in condizioni di correre; sfortuna per Nino Bongiovì (Peugeot 205) a cui un testacoda ha tolto la possibilità di lottare per la vittoria, ampiamente alla sua portata. Tra le auto storiche il giovanissimo debuttante Cesare Murè (Renault 5 Alpine) aveva chiuso in vantaggio la prima manche ma una toccata nella seconda salita gli ha fatto perdere preziosi secondi e si è dovuto accontentare del secondo posto: il suo weekend resta comunque eccellente e di certo indimenticabile. Appuntamento per tutti a Caltanissetta per la seconda prova siciliana del CIVM il prossimo fine settimana.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...