Home » Salita » CIVM » DI SOMMA: SUPER PODIO AL MUGELLO

DI SOMMA: SUPER PODIO AL MUGELLO

Nella prima tappa costantemente bagnata del Master Tricolore Prototipi, il giovanissimo driver dell’AutoSport Sorrento chiude gara-2 in terza posizione assoluta e seconda di CN2, dopo il settimo posto dell’impantanata gara-1. Un ottimo doppio debutto per lui, con la Ligier e sul fondo viscido. In Civm, bella vittoria di classe per Alfredo Mancaruso.

La pista la conosceva già, con le sue eccezionali e riconosciute complessità. Ma la sfida del Mugello l’aveva affrontata in precedenza con la “familiare” Radical SR4, in condizioni di asciutto e lungo pochi giri. Per il giovanissimo Giò Di Somma quindi, misurarsi con una macchina tutta da scoprire quale la sofisticata Ligier JS53, conosciuta solo in un paio di passaggi preliminari a Battipaglia, perlopiù nel pantano di due gare condizionate da maltempo stabile, non era un compito facile da assolvere nel week end toscano del MTP. Già alla vigilia le sensazioni erano positive ed il noviziato sulla barchetta francofona, grazie anche alla consueta abilità dello staff tecnico nel settare la vettura per condizioni tanto difficili, non comportava quindi difficoltà particolari a carico del pilota di Vico Equense.

Le premesse per una domenica di sorrisi non mancavano e la doppia gara confermava la fiducia percepita sin dalle prove. In gara- 1 le condizioni risultavano veramente proibitive, con l’ingresso della Safety Car e vari testacoda di cui erano protagonisti indistintamente, i piloti in pista. Di Somma riusciva a gestire però le varie situazioni di gara evitando di finire nelle vie di fuga, come capitato invece ad altri concorrenti e questo gli permetteva di chiudere la prima gara a centro classifica, in settima posizione finale. Una fruttuosa sessione di esperienza sulla vettura, che il driver campano capitalizzava efficacemente in gara 2, quando si stabiliva presto nelle zone più alte della classifica, battagliando per le posizioni del podio pur disponendo di molta minore esperienza dei diretti competitor e di un motore meno potente di uno dei due piloti arrivatigli davanti, che correva in configurazione E2SC. Della seconda gara è piaciuto il piglio, la costanza nel passo, l’incisività nelle staccate e la gestione complessiva delle varie situazioni di una corsa tanto complessa, considerata la visibilità davvero bassissima dovuta alle nuvole d’acqua sollevate dalle vetture in pista. Non era facile portare a casa il podio con tali incognite tecniche ed agonistiche, ma già dal buon tempo della griglia di partenza si è compresa la quota performance potenziale, espressa dal giovane pilota della factory sorrentina.

Questa prima uscita stagionale, costituisce pertanto un viatico importante per le prossime uscite di Di Somma, ancora da definire. Settecento km più in giù, alle coordinate geografiche di Luzzi, andava invece di scena il primo week end del Civm. Alfredo Mancaruso ha portato a casa una bella vittoria di classe E2SC 1400, pilotando con sagacia la SR4 Evo di casa, in condizioni di asfalto molto viscido per l’abbondante pioggia caduta in tutto il week end. Il suo ritorno su una Sport dopo numerose gare su vetture turismo, è così da considerarsi ampiamente positivo.

Francesco Romeo
as AutoSport Sorrento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

9a Salita Morano – Campotenese, spettacolo e natura: il via domani alle 9

Tutti i 207 piloti ammessi al via del quinto round del Campionato Italiano Velocità Montagna ...