Home » Salita » DI TOMMASO CARICA IL 2019

DI TOMMASO CARICA IL 2019

Ritorno in forma stabile per il driver di Pianella, pronto alle armi nella feroce RS1600 con il team Ac Racing. Programma completo in CIVM, uscite in pista e nuovo assetto per la sua Saxo, le coordinate del suo 2019 da corsa.

Ama la pista, si esprime molto bene in salita e non disdegna la complessità e le insidie anche dei rally, di cui ama il fuoriclasse Ogier.

Il piedone pianellese, come ama essere definito, a poche albe dai suoi 29 anni di vita in vigore dal primo di marzo, ha già impostato il mirino del suo anno di gare 2019. La sua compagna di viaggio resta la Citroen Saxo da litro e sei che ha avvicendato nella scorsa stagione la sua ex Peugeot 106, usata con successo in passato. Il suo rientro nel circus del Civm, volutamente, si sostanzia con la lotta in una classe, la RS da 1,6 litri, combattuta e quindi maggiormente stimolante. Facendo reverse sul cammino di Francesco, le tappe già messesi alle spalle raccontano risultati molto positivi. Il calendario diceva 2017 e Di Tommaso mostrava subito il database velocistico personale, collezionando risultati molto importanti in grandi classiche del motorismo in pendenza: al Terminillo e ad Orvieto centrava una doppia perentoria vittoria di classe, a Popoli chiudeva in seconda piazza, mentre al debutto assoluto ad Ascoli, aveva acciuffato una buona quarta posizione di categoria. Note molte liete erano arrivate pure dalla pista, habitat in cui Di Tommaso si era preso una splendida vittoria in occasione del Trofeo Nappi, di scena come di consueto sulla Pista del Sele.

Il 2018 ha lasciato il segno + a questo veloce pilota abruzzese, meccanico di professione, seppur abbia disputato meno gare in stagione:  secondo di classe nella tappa Tivm di Orvieto, perlopiù all’esordio assoluto con la Saxo, primo di categoria nel Time Attack a Magione, ancora vincente nel Nappi a Battipaglia e finanche il suggello del sesto posto assoluto con tanto di trono di classe N3, nel Rally del Matese. Una brillante annata agonistica multiformat, che ha definitivamente conclamato la sua completezza velocistica. Non risulta usuale infatti, trovare un pilota che sappia andar forte in tre tipi di gara, tanto diversi fra loro.

Per corroborare ulteriormente le ambizioni di competitività in proiezione 2019, Di Tommaso ha definito una promettente partnership tecnica con la AC Racing dei fratelli Abate, factory molto esperta in numerosi format agonistici. Altra collaborazione premiante, è quella destinata alla cura dell’assetto della sua compatta francese, che riceverà un nuovo setting sviluppato dagli specialisti della Rd Suspension. La configurazione sospensiva precedente infatti, era risultata eccessivamente impegnativa con le gomme, tanto da costringerlo al ritiro nel Trofeo del Levante, per uno pneumatico troppo sollecitato e quindi distrutto, per dirla con le parole del pilota. Pur con le regolazioni non ottimali, Di Tommaso aveva comunque centrato ad Orvieto lo stesso tempo siglato in precedenza nella medesima gara, con la sua precedente macchina settata ad hoc. Nella stagione alle porte, non mancheranno le sue presenze al Trofeo Nappi, al Time Attack a Magione ed al Levante, tre kermesse in cui vanta vittorie e risultati di spessore in sequenza.  Un percorso agonistico che affonda le radici nelle gare a ruote basse, portate avanti dai 12 ai 16 anni in gare non Csai e che grazie al sostegno attuale di sponsor preziosi quali King Pub ed impresa funebre Aeterna, si spera possa arricchire il già nutrito medagliere di Francesco Di Tommaso, anche nella stagione all’orizzonte.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

RIPARTE LA STAGIONE DA LUZZI CON IL CAMPIONATO KRONOSCALIAMO

E’ arrivato il momento di rimettere in moto per la Scuderia Kronoracing. Dopo l’apertura dell’anno ...