Home » Salita » DOMANI LA 28 IGLESIAS – MONTE S. ANGELO INZIERÀ CON LE PROVE UFFICIALI

DOMANI LA 28 IGLESIAS – MONTE S. ANGELO INZIERÀ CON LE PROVE UFFICIALI

Riprenderà alle 9.30 la salita di ricognizione sospesa oggi per permettere il completo ripristino di un tratto di guard rail dopo l’uscita di strada della Lamborghini di Forato. A seguire le due gare dell’unidicesima prova di Campionato Italiano Velocità Montagna. L’incognita tracciato il primo avversario dei big del C.I.V.M..

06/10/2012 – Iniziate oggi, ma si completeranno domani, domenica 7 ottobre, le prove ufficiali della 28^ Iglesias – S. Angelo, a seguire le due gare dell’Undicesima tappa del Campionato Italiano Velocità Montagna, organizzata dall’Automobile Club Cagliari.

Le prove ufficiali sono state sospese per permettere il rirpistino di un tratto di guard rail, danneggiato dopo l’uscita di strada della Lamborghini Gallardo di Antonio Forato. Nessun problema per il pilota veneto, solo dei danni alla Gran Turismo.

Il direttore di gara Fabrizio Fondacci ha deciso dunque di sospendere le prove per permettere agli uomini dell’organizzazione e dell’ANAS di ripristinare completamente il tratto di barriere di protezione e porre in piena sicurezza il tracciato in vista delle due salite di gara.

Solo undici concorrenti dovranno effettuare la salita di prove alle 9.30 di domani mattina. Immediatamente dopo sarà dato il via a gara 1, a cui seguirà gara 2, dunque la Cerimonia di Premiazione in località Sant’Angelo presso l’arrivo.

Salita di prove complettata da tutti gli altri piloti che hanno trovato nella mancanza di familiarità con l’impegnativo tracciato il principale avversario, pur apprezzando l’ottimo fondo stradale e l’aderrnza dell’asfalto per tutti i 6.020 metri.

Prove in attacco per Fulvio Giuliani che ha provato le soluzioni più aggressive per la sua Lancia Delta EVO, mentre il diretto rivale Marco Gramenzi è stato più cauto nel testare il set up dell’Alfa 155 V6, ma per entrambi il guanto di sfida è lanciato sull’asfalto sardo. Anche se molti driver locali come Dionisi su Opel e Grussu su Renault hanno mostrato i denti in vista delle due gare, in gruppo N la sfida è tutta incentarta sul duello veneto pugliese Lino Vardanega su Mitsubishi contro Oronzo Montanaro su Honda. Il trevigiano sa di dovr attaccare per difendersi, ma prima dveve provare la vettura dopo gli interventi seguiti ad una toccata, mentre il fasanese ha solo l’obiettivo di vincere per tenere aperta la rincorsa al titolo. Il veneto Michele Mancin si è concentarto sulle regolazioni della Citron Saxo in relazione alla nuova scelta di mescola di pneumatici.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

TONINO ESPOSITO: GRAZIE A CHI CI HA VOTATO

Il patron dell’AutoSport Sorrento tributa team ed organizzatori che hanno premiato la sua quotata lista ...