Home » Salita » DOMANI LE PROVE DELLA 58. COPPA NISSENA

DOMANI LE PROVE DELLA 58. COPPA NISSENA

Si preparano alla terza sfida i protagonisti del Campionato Italiano Velocità Montagna. Ecco cosa hanno detto i protagonisti alla vigilia.

04/05/2012 – Simone Faggioli (Osella FA 30 Zytek): -“Quest´anno darò priorità al Campionato Europeo, dove ho vinto già le prime due gare, e disputerò solo alcune corse del Civm. Non ho però voluto mancare alla Coppa Nissena, perché è una bella gara molto tecnica, per l´amicizia che mi lega agli organizzatori, ed anche per dare un aiuto al mio compagno di squadra Omar Magliona. Naturalmente punto alla vittoria; il percorso è ottimo e la sicurezza è molto curata. La chicane aumenta la sicurezza, ma farà senz’altro alzare i tempi”-.

Christian Merli (Radical Prosport): -“Innanzi tutto spero che il meteo si mantenga buono come adesso e che possiamo divertire. Per me sarà difficile ripetere l´exploit di Vittorio Veneto, dove ho vinto: la Coppa Nissena ha un percorso tecnico e scorrevole, che avvantaggia le auto di 3.000 c.c., e non certo la mia Radical 1600; andranno bene anche le biposto CN2, conto comunque di poter lottare per le parti alte della classifica”.

Omar Magliona (Osella PA 21/S Honda EVO): -“Il tracciato tecnico e scorrevole si presta molto alle caratteristiche velocistiche della nuova Osella PA 21/S Honda EVO, per cui in condizioni d’asciutto punterò sul potenziale della mia biposto. Sono particolarmente soddisfatto dall’esito delle verifiche sulla mia vettura dopo Erice, gli organi federali si sono adoprati perchè tutto si risolvesse nel minor tempo possibile e nella massima chiarezza”-.

Giovanni Cassibba (Picchio P4 turbo): -“Ho debuttato con la Picchio P4 ad Erice e non mi sono potuto esprimere al meglio perché era la prima volta che guidavo l´auto; adesso conosco meglio la vettura, il motore turbo mi avvantaggerà nei rettilinei e spero di salire sul podio”.

Marco Gramenzi (Alfa 155 V6): -“Sarà molto impegnativa questa gara, il tracciato è davvero impegnativo, ma spero che la nostra macchina sia favorita dalla scorrevolezza dela strada”-.

Marco Iacoangeli (BMW 320): -“Ho scelto la Coppa Nissena per esordire in C.I.V.M. perchè il tracciato si addice alle caratteristiche della mia BMW 320. Spero di prendere in fretta il ritmo giusto”-.

Piero Nappi (Ferrari 550): -“Torno volentieri alla Copa Nissena, conosco il tracciato e sarà molto utile provare la Ferrari 550 in configurazione E1, su questo percorso tecnico”-.

Roberto Chiavaroli (Mini Cooper S): -“Molto divertente la Mini che si è espressa bene ad Erice, ora vedremo su un tracciato più scorrevole”-.

Giovanni Loffredo (Opel Astra OPC): -“Sono ansioso di misurarmi in Racoing Start. La mia macchina è completamente di serie, per cui vedremo se sarà subito competitiva, soprattutto su un tracciato tecnico come quello della Coppa Nissena”-.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...