Home » Salita » “DOPPIA COPPA” FERRAGINA-ARAGONA PER CUBEDA CORSE IN CIVM

“DOPPIA COPPA” FERRAGINA-ARAGONA PER CUBEDA CORSE IN CIVM

Giuseppe Aragona (Cubeda Corse - Peugeot 106 # 77)Domenica scorsa i due calabresi hanno messo il sigillo sulla classe E2/B 1300 ed E1 1600 del Campionato Italiano

Catania, 2 ottobre 2013. La Cubeda Corse continua a raccogliere risultati di grande prestigio nella velocità in salita. Il giovane team catanese domenica scorsa ha archiviato la stagione del Campionato Italiano Velocità Montagna con un doppio trionfo nazionale di due calabresi che ha assegnato la coppa di classe 1300 gruppo E2/B a Francesco Ferragina e la coppa di classe 1600 di gruppo E1 a Giuseppe Aragona. Dopo una stagione sempre al massimo nella categoria, Ferragina ha festeggiato “a distanza” il successo. L’alfiere della Cubeda Corse non era a Pedavena per l’atto finale del CIVM bensì “in casa” alla 7° Cellara Colle d’Ascione, valida per la serie cadetta, il TIVM. Con la fidata biposto Elia Avrio Suzuki nella gara cosentina il catanzarese ha colto l’ennesima vittoria di classe della stagione facendo registrare dei tempi super che in gara-1 lo ponevano addirittura al terzo posto assoluto e dopo gara-2 gli hanno consentito di strappare una clamorosa quarta piazza. Nel frattempo dalla 31° Pedavena Croce d’Aune arrivava anche la notizia della vittoria nella classifica di classe nel Tricolore a completare una giornata trionfale per Ferragina.

E dalla gara Veneta è giunto anche il bis per Cubeda Corse, la “doppia coppa” realizzata grazie alla maiuscola prova di Aragona sul bagnato del tracciato bellunese al volante della Peugeot 106. Il driver cosentino è stato autore di una prestazione eccellente attaccando le difficili condizioni del fondo stradale fino a cogliere il successo appunto tra le auto 1600 e a sfiorare addirittura il podio di gruppo E1. Risultati che gli sono valsi il primato nazionale in classe per il CIVM 2013.

Tornando a Cellara, un altro calabrese, Natale Stabile, dopo il dominio nelle prove con l’Alfa Romeo 147 GTA, è stato autore del miglior tempo di manche in gara nel gruppo E1, riuscendo a cogliere comunque il podio in classe 2000 dopo una grande rimonta nella seconda salita a seguito di un testacoda occorsogli nella prima. Sempre a Cellara sfortuna poi per Domenico Cubeda. Il driver catanese ha settato il nuovo record del tracciato cosentino in prova al sabato con l’Osella PA2000 Honda, ma purtroppo una “pizzicata” alla ruota anteriore destra in gara-1, che ha rovinato irreparabilmente il cerchio e il tirante dello sterzo, non gli ha consentito di continuare e nemmeno di prendere il via di gara-2. Resta la soddisfazione per il record in prova, ma Cubeda si è anche detto molto dispiaciuto per i tifosi e gli appassionati che lo seguivano. A concludere la domenica della scuderia catanese si aggiunge la vittoria di Domenico Polizzi nello slalom nisseno di Serradifalco con l’Elia Avrio motorizzata con un Suzuki da appena 1000cc, con la quale il pilota etneo aveva vinto anche lo slalom di Castell’Umberto e sarà al via dello slalom di Serrastretta valido per il Campionato Italiano il prossimo 13 ottobre in provincia di Catanzaro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

ANGELO MERCURI: ESTASIATO DAL FIA MASTERS

Il lametino della New Generation Racing è stato il pilota più vicino e preciso nei ...