Home » Salita » ELIA CORSE: SORRISI PER LA NUOVA EVO 18

ELIA CORSE: SORRISI PER LA NUOVA EVO 18

Nella prima difficile gara al cospetto della migliore concorrenza, la ST09 di ultimo step centra un ottima prestazione, a dispetto della poca confidenza di Ferragina sul percorso e del ridottissimo chilometraggio accumulato. Il progetto risponde ai migliori pronostici.

  

A Gambarie le sensazioni primordiali erano state positive, anche se il fondo a tratti sconnesso e il debutto ufficiale della vettura, avevano parzializzato ambizioni e prestazioni della Evo18. Sebbene Ferragina avesse saltato l’ultima edizione della crono di Fasano, malgrado il campione catanzarese abbia potuto riscoprire il percorso solo compiendo un paio di passaggi alla vigilia sullo scooter dietro all’amico Franco Leogrande, il crono finale di 2.23 stampa un sorriso sul volto del veterano catanzarese e del costruttore di Simeri Crichi. L’ultima uscita di Ferragina alla Selva poi, segnata da un 2.36 molto lontano dalla performance attuale, restituisce le accresciute prestazioni della nuova Elia. La sensazione generale è che sia stato raggiunto il miglior bilanciamento dimensionale, rispetto alle quote della precedente vettura. Il compromesso del mantenimento dell’agilità e dell’aumento della percorrenza e della stabilità ad alte velocità, è stato soddisfatto nel migliore dei modi. Se la macchina avrà ancora ampi margini di miglioramento, la sensazione che si tratti di una vettura fisiologicamente più prestante, è stata ribadita dalla crono pugliese, probante per la velocità che permette di raggiungere.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

MANCIN È TORNATO, PRIMO AD ORVIETO

Il pilota di Rivà, grazie alla vittoria alla Cronoscalata della Castellana, mette in cassaforte il ...