Home » Slalom » EMANUELE AL GRAN FINALE 2018

EMANUELE AL GRAN FINALE 2018

Con la vittoria a Rocca d’Aspide, il pentacampione italiano conferma il ritorno a prestazioni al top e si candida ad arbitro involontario della sfida tricolore stagionale.

Cronicizzato, statico, su posizioni tecniche ferme da dieci anni. Lo ha ammesso. Che gli avevano dato ragione con la vittoria di tre dei suoi cinque titoli italiani slalom, una quota record, ma che non tenevano conto della gamma di conoscenze attuali sulla competitività potenziale della sua Osellona duemila. Che non andava solo alleggerita e striminzita nel corpo vettura, come da lui fatto ad inizio anno, ma anche assettata in modo diverso per sfruttare fino all’ultimo residuo di performance, quei gommoni da tredici pollici a tele incrociate che solo lui ancora utilizza e che lasceranno il posto nel 2019, a più evolute coperture radiali.

Appena Fabio Emanuele ha aperto a queste nuove soluzioni ed ha adottato un più pregiato assetto Ohlins, la forza del suo Alfone due litri ha trovato l’humus giusto per far tornare la PA9-90 davanti a tutti. Se a Garessio il campione molisano ha rivendicato troppa personale prudenza nella scelta delle gomme, tale da chiudere al terzo posto a fronte di una finestra prestazione da vittoria assoluta, a Rocca d’Aspide il pilota della Campobasso Corse ha vinto e convinto con una fluidità ed una incisività, degna dei suoi migliori periodi. Anche il quadricampione italiano Gigino Vinaccia, ad onor del vero, aveva espresso un crono da primo posto, ma il contatto con un birillo lo aveva estromesso dalla possibile vittoria finale.

Ora Emanuele vuole confermare il trend velocistico personale in netta ascesa e lottare da protagonista nelle ultime due gare del CIS. Le sue prestazioni attuali autorizzano a pensare che i tre contendenti al titolo italiano, debbano mettere in preventivo l’inserimento del pentacampione molisano nelle righe altissime della classifica di gara degli ultimi due round. Fabio Emanuele vuole vincere ancora, per palmares personale e per indole e i pretendenti al trono dovranno tenerne conto, fino all’ultimo drappo a scacchi utile.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

LA NEBROSPORT CHIUDE CON ‘CLASSE’ IL 2018 ALLO SLALOM DELLA CITTA’ MONTI IBLEA

Termina nel migliore dei modi la stagione sportiva della scuderia Nebrosport, impegnata lo scorso fine ...