Home » Salita » Entra nel vivo il 17° Slalom Torregrotta Rovvavaldina

Entra nel vivo il 17° Slalom Torregrotta Rovvavaldina

Domani sabato 31 marzo nel cuore del centro tirrenico si svolgeranno le verifiche tecniche e sportive della gara messinese promossa dal Gianfranco Cunico Club con l’organizzazione tecnica dell’AC Messina secondo appuntamento del Campionato Italiano valido per il Trofeo Italiano Centro Sud e Coppa Italia 6^ zona.

Torregrotta (ME) 30 marzo 2012. Scatta il conto alla rovescia per la 17^ edizione dello Slalom Torregrotta – Roccavaldina in programma sabato 31 e domenica 1° aprile lungo la Sp 59 che collega i due centri mamertini della provincia messinese. Alla gara organizzata dall’Automobile Club Messina e promossa dallo staff del Gianfranco Cunico Club, secondo appuntamento del Campionato Italiano Slalom con validità per il Trofeo Italiano Centro sud e per la Coppa Italia 6^ Zona, hanno dato la loro adesione 85 driver provenienti da tutta la Sicilia con diverse presenze del resto d’Italia.


Domani, sabato 31 marzo dalle 15 alle 19.30 si svolgeranno le operazioni di punzonatura: presso la sala consiliare del Municipio di Torregrotta quelle sportive, con l’identificazioni dei concorrenti, e nella Piazza Centro di Torregrotta, antistante il Municipio, quelle tecniche, con il controllo delle vetture in particolare sui sistemi di sicurezza. Il momento più emozionante della vigilia per tutti gli appassionati di questa cittadina e per gli sportivi provenienti dalle altre province che vivono tradizionalmente con particolare entusiasmo l’evento sportivo, che si concluderà in tarda serata alle 21.00 con la pubblicazione delle’elenco dei piloti ammessi al via delle tre manche in programma all’indomani. La stessa Amministrazione comunale sempre vicina allo sport dei motori ed allo slalom tricolore in particolare, ha rinnovato l’invito a promotori ed organizzatori all’interno della casa comunale. Porte aperte dunque, per i concorrenti in arrivo da tutta Italia ed al pubblico già presente in gran numero nella cittadina. Il Sindaco dott. Antonino Caselli, e l’Assessore allo sport Vincenzo Gitto, hanno ribadito la vocazione all’ospitalità di Torregrotta che impegna cospicue energie per garantire la partnership di primo piano ad una gara prestigiosa, che ha saputo guadagnare negli anni il riconoscimento di miglior competizione nel panorama nazionale.

Grande attesa per la sfida agonistica che domenica 1 aprile sarà animata dai migliori piloti specialisti delle corse tra i birilli collocati lungo le 13 postazioni di rallentamento previste, dislocate sui 3500 metri di percorso che da Torregrotta si arrampica fino a Roccavaldina attraverso curve, tornanti, allunghi. Alle 8.00 la ricognizione dei concorrenti in assetto di gara ed alle 10.30 la partenza della prima delle tre manche in programma. La due giorni motoristica torrese si concluderà con la cerimonia di premiazione che si svolgerà alle 17.30 all’interno della sala Consiliare del Comune di Torregrotta.

Riflettori puntati per il ruolo di primi attori certamente sul sorrentino Luigi Vinaccia, quattro volte vincitore della corsa messinese e terzo sul podio nel 2011, che si presenterà al via con la versione 2012 della Osella PA 9/90 con i colori della Campobasso Corse, altro campano è Sebastiano Castellano, portacolori Progetto Corsa e secondo lo scorso anno, che ambirà alle parti alte della classifica con la Radical SR4. Si contrapporrà senz’altro ai due campani il catanese Giovambattista Motta al volante della GISA Viemme Corse. Iscritta in gruppo Vst la Vst 3 Kawasaki di Salvatore Arresta mentre è in arrivo dalla Basilicata il forte Saverio Miglionico al volante della Fiat 127, da Genova arriverà il temibile alfieri della Racing For Genova Alessandro Pollini, che tenterà di sbaragliare la concorrenza con la A112 spinta da motore Suzuki di derivazione motociclistica, mentre a contrastare i rivali d’oltre stretto tra i piloti messinesi ci saranno il locale Domenico Cangemi anche lui su Fiat 127, sempre protagonista della gara di casa e già con un primo posto in gruppo P all’attivo nella prima prova tricolore alla Salerno – Croce di Cava, oltre ad un altro abile driver di casa come Antonino Cardillo, anche lui sulla sviluppatissima vettura derivata dalla Fiat 127. Tra le Sport Prototipo classe Fabrizio Minì su Radical Sr4 mentre in classe 1 la Avrio Elia del messinese Francesco Schillace. Tra i prototipi di derivazione motociclistica la Peugeot 106 maxi affidata a Giuseppe Pandolfo e la Fiat 126 Suzuki di Francesco Lombardo. Molti outsider nel gruppo Speciale a partire da Alfredo Giamboi della Kamico Corse su Fiat X1/9; del messinese Antonino Margareci e del reggino Bruno Fallara entrambi su Fiat 127 ed il locale Mario Trovato su Autobianchi A 112 Abarth. In gruppo A riflettori puntati su Salvatore Caristi al volante della Peugeot 106 Rally.

Calendario Campionato Italiano Slalom 2012: 25/03 27° Maxislalom Salerno – Croce di Cava (SA); 01/04 17° Slalom Torregrotta – Roccavaldina (ME); 06/05 6° Slalom Casalborgone – Aramengo (AT); 20/05 20° Slalom Città di Campobasso (CB); 09/06 45° Susa – Moncenisio (TO); 08/07 7° Maxislalom Colle San Bartolomeo (IM); 28/07 13° Slalom Città di Osilo (SS); 11/08 9° Slalom Città di Santopadre (FR); 16/09 10° Slalom dell’Agro Ericino (TP); 30/09 5° Slalom Città di Bolca (VR);

L’Ufficio Stampa
Rosario Giordano – Matteo Russo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...