WSK

Entusiasmante finale del round 2 della WSK Super Master Series

Ad aggiudicarsi le gare finali della seconda prova a Lonato sono Stan Pex in KZ2, Tuukka Taponen nella OK, Lucas Fluxa Cross nella OKJ, Jindrich Pesl nella MINI.


Il gran finale della seconda prova della WSK Super Master Series al South Garda Karting non ha tradito le attese della vigilia, con una serie di gare combattute che hanno esaltato lo spettacolo conclusivo in tutte le quattro categorie dell’evento di Lonato, dalla più performante KZ2 alla più piccola MINI e alle due categorie monomarcia OK e OKJ. E’ stato un weekend molto impegnativo, caratterizzato dal record di presenze in pista con 351 piloti fra i migliori al mondo, provenienti da ben 55 nazioni, da tutta l’Europa e anche dall’Asia, dall’America, dall’Africa e dall’Oceania, e con tanti giovani talenti.

Alla fine si sono confermati grandi protagonisti e vincenti in KZ2 Stan Pex (SP Motorsport/KR-TM Racing-Vega), nella OK Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-LeCont), nella OKJ Lucas Fluxa Cross (KR Motorsport/KR-Iame-Vega), nella MINI Jindrich Pesl (BabyRace/Parolin-Iame-Vega).

Chi ha vinto le Prefinali.

Nella OK nella Prefinale-A sale alla ribalta l’inglese Joseph Turney (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-LeCont), mentre il suo compagno di squadra, l’italiano Lugi Coluccio, leader della prima parte del weekend, scivola al nono posto per una penalizzazione. Nella Prefinale-B vince il finlandese Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex).


MINI. Nella Prefinale-A della MINI si conferma vincente il ceco Jindrich Pesl (BabyRace/Parolin-Iame-Vega), così come nella Prefinale-B ha mantenuto la leadership lo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing).

KZ2. In KZ2 è stato il francese Emilien Denner (Sodikart/Sodi-TM Racing-Vega) in Prefinale-A a risalire bene fino alla vittoria, mentre nella Prefinale-B è stato il tedesco David Trefilov (Maranello SRP/Maranello-TM Racing) a ottenere il successo.

OKJ. Nella OKJ in Prefinale-A il belga Douwe Dedecker (KR Motorsport/KR-Iame-Vega) ha avuto la meglio sull’ucraino Oleksandr Bondarev (Ricky Flynn/LN-Vortex). Nella Prefinale-B è uscito vincente il russo Kirill Dzitiev (Ward Racing/Tony Kart-Vortex) al termine di una gara molto vivace.

Le Finali.

La KZ2 è di Pex, in testa al campionato sale Trefilov.

In KZ2 riesce ad aver ragione l’olandese Stan Pex (SP Motorsport/KR-TM Racing-Vega) in una gara alquanto combattuta dopo che nella prima parte della finale è il tedesco David Trefilov (Maranello SRP/Maranello-TM) a comandare il gruppo. A inserirsi fra i pretendenti alla vittoria si inserisce il francese Emilien Denner (Sodikart/Sodi-TM Racing) ma si deve accontentare del secondo posto davanti all’italiano Matteo Viganò (Leclerc by Lennox/BirelART/TM Racing), autore di un bel recupero nelle ultime battute della finale fino a guadagnare il podio. Trefilov conclude quarto, mentre la quinta posizione va allo spagnolo Pedro Hiltbrand (BirelART Racing/BirelART-TM Racing). In campionato si porta al comando Trefilov con 128 punti, segue Van Walstijn con 125.


Classifica finale KZ2:

1. Stan Pex (NLD)

2. Emilien Denner (FRA)

3. Matteo Viganò (ITA)

 

Nella OK Taponen vince la finale e passa in testa al campionato.

E’ Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-LeCont) ad aggiudicarsi la finale dopo essere balzato subito al comando. Una bella lotta si sviluppa alle spalle del finlandese per le altre due posizioni del podio, e chi recupera posizioni è il giamaicano Alex Powell (KR Motorsport/KR-Iame) fino a superare negli ultimi giri anche Luigi Coluccio (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex). Il pilota italiano, vincitore della scorsa prova, deve così accontentarsi della terza posizione. Nella top5 si inseriscono il russo Artem Severiukhin (Ward Racing/Tony Kart-Vortex), alla fine buon quarto, e l’inglese Freddie Slater (Ricky Flynn/LN-Vortex) che conclude quinto. In campionato passa al comando Taponen con 156 punti, segue Coluccio con 136.

Classifica finale OK:

1. Tuukka Taponen (FIN)

2. Alex Powell (JAM)

3. Luigi Coluccio (ITA)

Fluxa Cross si impone nella OK-Junior, Bondarev nuovo leader del campionato.

La finale della OKJ diventa “calda” soprattutto negli ultimi giri, quando lo spagnolo Lucas Fluxa Cross (KR Motorsport/KR-Iame-Vega) riesce a completare il suo inseguimento e guadagnare la testa della corsa ai danni dell’ucraino Oleksandr Bondarev (Ricky Flynn/LN-Vortex) che deve accontentarsi del secondo posto. Terzo chiude il compagno di squadra di Bondarev, il polacco Maciej Gladysz al termine di una bella rimonta. Quinto si piazza il sudafricano Luviwe Sambudla (KR Motorsport/KR-Iame) davanti a Marcus Saeter (Ward Racing/Tony Kart-Vortex). In testa al campionato si porta Bondarev con 124 punti, segue Fluxa Cross con 105.

Classifica finale OKJ:

1. Lucas Fluxa Cross (ESP)

2. Oleksandr Bondarev (UKR)

3. Maciej Gladysz (POL)

Nella MINI dominio di Pesl nuovo leader del campionato.

Nella MINI il ceco Jindrich Pesl (BabyRace/Parolin-Iame-Vega) domina anche la finale e si aggiudica una bella vittoria dopo aver condotto sempre in testa ma inseguito da un nugolo di avversari. Ad aggiudicarsi il secondo posto ha la meglio Filippo Sala (Team Driver/KR-Iame), fra i maggiori protagonisti del weekend. Il pilota italiano nelle ultime battute strappa la seconda posizione al belga Dries Van Langendonck (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) e anche al compagno di squadra del belga, lo spagnolo Christian Costoya che manca il podio dopo aver occupato anche la seconda posizione. Quinto al termine di una gran rimonta l’olandese Billy Van Staveren (BabyRace/Parolin-Iame). In campionato si porta al comando Pesl con 181 punti seguito da Van Langendonck e da Costoya a pari punti con 125.

Classifica finale MINI:

1. Jindric Pesl (CZE)

2. Filippo Sala (ITA)

3. Dries Van Langendonck (BEL)

 

Prossimi appuntamenti della WSK Super Master Series:

3°Rd – 06/03/2022 LA CONCA – MINI-OKJ-OK

4°Rd – 13/03/2022 SARNO – MINI-OKJ-OK-KZ2

Articoli correlati

Back to top button