Home » Rally » ERC » ERC-CIR | Presentato oggi un Rally di Roma Capitale 2020 con grandi numeri

ERC-CIR | Presentato oggi un Rally di Roma Capitale 2020 con grandi numeri

Si è svolta questa mattina in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale, per rispettare le attuali direttive Covid-19, la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2020 del Rally di Roma Capitale.

Erano presenti l’ideatore dell’evento Max Rendina, il Team Manager di Motorsport Italia Bruno De Pianto, il Direttore della Direzione per lo Sport Automobilistico di ACI Marco Ferrari e il Direttore Generale ACI Sport S.p.a. Marco Rogano.
Sono intervenuti anche il Presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani, il Presidente FIA Jean Todt, il Presidente del CONI Giovanni Malagò, la Presidente dell’Automobile Club Roma Giuseppina Fusco e il Coordinatore del FIA European Rally Championship Jean-Baptiste Ley.

Nel corso della conferenza, sono stati delineati nel dettaglio il programma ed il percorso di gara sia del Rally di Roma Capitale che dell’evento Rally Stars Roma Capitale dedicato alle vetture WRC+ che partirà per primo e seguirà il medesimo percorso.

L’elenco iscritti, che verrà divulgato nelle prossime ore, conta un numero davvero notevole di vetture R5 (42), e Rally4 (32) con tutti i migliori piloti d’Europa. Sarà la prima gara di rally a titolazione FIA dopo lo stop che perdura dallo scorso 13 marzo al termine del Rally del Messico.

L’evento capitolino, organizzato da Motorsport Italia, sarà round di apertura del Campionato Europeo Rally FIA European Rally Championship 2020 e del Campionato Italiano Rally 2020.

Un plauso all’organizzazione di Motorsport Italia è giunto unanime dal mondo sportivo nazionale ed internazionale per l’importante sforzo organizzativo messo in piedi con la realizzazione della piattaforma Motorsport-Pass per la gestione degli accessi di tutto il personale tecnico nel rispetto delle norme Covid-19 attualmente in vigore in Italia. La situazione ha costretto alla rivisitazione del percorso, con l’annullamento della prova al Lido di Ostia, ma grazie al grande lavoro dello staff organizzatore i numeri hanno fino ad ora premiato lo sforzo.

La gara, come annunciato in conferenza stampa, si svolgerà a porte chiuse, ovvero solo il personale tecnico-operativo potrà accedere a riordino, parco assistenza, media zone, direzione gara, partenza e arrivo. Nessuna zona pubblico è stata prevista sulle prove speciali. Gli appassionati potranno seguire l’evento grazie ai tanti collegamenti in streaming curati da Eurosport Events e da ACI Sport oltre che dai servizi televisivi che vedranno in prima linea Eurosport e RAI Sport.

Marco Ferrari – Direttore della Direzione Sport Automobilistico dell’Automobile Club d’Italia: “Porto i saluti del Presidente della Commissione Rally ACI Sport Daniele Settimo che non è potuto essere presente per motivi di lavoro. Il Rally di Roma Capitale rappresenta un punto di riferimento per molte altre manifestazioni a livello internazionale e questo ci inorgoglisce perché grazie all’impegno e alla collaborazione di Motorsport Italia, di Max e tutto il suo staff, siamo riusciti a ripartire con l’applicazione di un protocollo sanitario molto dettagliato. Volevo ringraziare anche il Comune di Roma, i Comuni interessati dal rally, le municipalizzate e la Regione Lazio che in un periodo così complesso hanno dato fiducia a Motorsport Italia per concretizzare la gara.”

Marco Rogano – Direttore Generale ACI Sport S.p.a.: “Sarà ancora una volta una gara da ricordare come per gli scorsi anni, forse lo sarà ancora di più perché le difficoltà da superare sono state molte. Motorsport Italia ha un’esperienza che non si ferma davanti a niente e ce lo sta dimostrando. Oltre al FIA ERC e al CIR vorrei ricordare che con il Rally di Roma Capitale inizierà anche il Campionato Italiano Rally Junior, con dei giovani ragazzi che cercheranno di conquistare il titolo per accedere al Mondiale Rally 2021. Ovviamente mi auguro nel rispetto del distanziamento e delle norme previste dai DPCM, ma ricordo che i contributi televisivi saranno davvero molti e quindi permetteranno di seguire questa gara anche da casa”.

Nicola Zingaretti – Presidente Regione Lazio: “Dal 24 al 26 luglio riparte da Roma il rally italiano. Voglio ringraziare il Presidente FIA Jean Todt, l’ACI e tutte le persone coinvolte a vario titolo nell’organizzazione per l’impegno messo a disposizione di questa straordinaria manifestazione sportiva. E’ un segnale molto importante che una disciplina tanto popolare trovi nella Capitale uno dei suoi appuntamenti più attesi. Per Roma e per il Lazio tornare ad ospitare grandi eventi sportivi rappresenta infatti un’opportunità preziosissima di rilancio. Nel rigoroso rispetto delle regole sanitarie sarà occasione di divertimento per tanti romani, tanti visitatori e per un vasto pubblico televisivo. Ci aiuterà a ritrovare un altro pezzo di quella vita che questi ultimi mesi hanno stravolto”.

Max Rendina: “Per noi la gara sarà a porte chiuse nel senso che nessuno spettatore potrà accedere a parco assistenza, riordino, parco chiuso, partenza e arrivo in quanto queste zone saranno ad accesso limitato con aree triage e serviranno dei pass per accedervi. Non abbiamo previsto aree pubblico in prova speciale, ma nessuno potrà vietare di andare in prova speciale, anche se sarebbe consigliabile non farlo. Quindi se qualche indisciplinato andrà a vedere la prova occorreranno mascherina e distanziamento sociale. Le coperture tv saranno importanti, quindi la gara sarà visibile diffusamente. Abbiamo bisogno della collaborazione di tutti per far sì che la gara possa regalare un grande spettacolo pur in un periodo così anomalo”.

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Mercoledì 23 settembre la presentazione del Rally Due Valli 2020

Il Rally Due Valli 2020 si avvicina e non rinuncia alla consueta presentazione pre-gara. La ...