ERC

ERC | NIKOLAI LANDA PRONTO A CRESCERE CON IL FIA ERC JUNIOR

Se tutto andrà secondo i piani, Nikolai Landa affronterà l’intera stagione 2021 nel FIA ERC3 Junior Championship-Pirelli con la Ford Fiesta Rally4 della DriftCompany Rally Team affiancato da papà Günter.


Ecco le parole del giovane astro nascente austriaco.

Quali sono state le lezioni più importanti che hai imparato durante la tua prima stagione dell’ERC?
“Sicuramente non mollare mai! Credo che il Rally di Roma Capitale sia stato di gran lunga l’evento più impegnativo che abbia mai fatto. Dopo mio primo capottamento in assoluto [in Slovenia] mi mancava la fiducia, che tutti sappiamo essere la chiave per essere veloci. Inoltre, il secondo giorno abbiamo incontrato alcuni problemi tecnici. Ci sono stati momenti in cui mi sarei arreso, ma mio padre è il mio co-pilota e mi ha motivato a finire il rally e sono più che contento di averlo fatto. Anche se i risultati non hanno mostrato i nostri progressi durante le gare, ho imparato molto”.

Qual è stato il momento più bello della tua stagione ERC e perché?
“Probabilmente entrando in servizio dopo che abbiamo terminato l’ultima tappa del Rally Liepāja. E’ stato un buon rally per noi e abbiamo potuto dimostrare che il nostro passo sulla terra non è così lento. Tornando in servizio, tutta la squadra ha iniziato ad applaudirci e ho sentito che questa è al 100% la cosa che voglio fare! È la sensazione migliore avere una squadra così”.

In quali cose pensi di dover migliorare nel 2021?
“La cosa più importante che voglio migliorare nel 2021 è la mia sensazione in macchina. Penso che devo solo godermi ogni secondo e il ritmo verrà da sé. L’anno scorso ho cercato di impormi di essere veloce, ma non è sostenibile. Le PS che mi piacciono di più sono sempre le più veloci. Il mio obiettivo non sarà quello di essere il più veloce in ERC3 Junior perché so che questo non accadrà perché mi manca un sacco di esperienza. Ma cerco di essere quello che imparerà di più durante la stagione, quindi vediamo cosa porterà il 2021”.


Quanto è importante per te e per la tua continua crescita e di essere con Beppo Harrach e la sua squadra?
“Avere al mio fianco una squadra così incredibile, guidata da Beppo, con la sua esperienza, è incredibile. Lavoriamo a stretto contatto e anche lui investe molto del suo tempo nel nostro progetto. Ogni volta che parliamo cerchiamo di assorbire quante più informazioni possibili, come una spugna. Sicuramente non saremmo dove siamo ora senza Beppo e la squadra, e il fatto che possiamo continuare questa collaborazione mi rende davvero felice. Inoltre, avere Niki Mayr-Melnhof come compagno di squadra è fantastico. È davvero un ragazzo ottimo e andiamo molto d’accordo. Mi aiuta molto portandomi con lui sulla R5 durante i test e mi dà sempre consigli importantissimi durante i rally”.

Hai due eventi su asfalto in programma nel 2021, quanto sei bravo lì rispetto alla terra?
“Direi che l’asfalto non è la mia superficie preferita. Dato che non ho un background nel karting come molti altri ragazzi, sto faticando un po’ a trovare i limiti. Per questo preferisco la terra, perché c’è un po’ più di spazio per gli errori. Ma riconoscere questo è davvero importante e stiamo lavorando sulle mie capacità. Abbiamo due eventi in programma prima di Gran Canaria, quindi spero di poter imparare un po’ di più e mettermi a mio agio sull’asfalto prima cominciare con l’ERC3 Junior”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker